Home / CALABRIA / A Reggio Calabria un museo dedicato alla memoria di Alfonso Frangipane

A Reggio Calabria un museo dedicato alla memoria di Alfonso Frangipane

Si è riunito a Palazzo Alvaro il tavolo tecnico – istituzionale per il riconoscimento e l’istituzione di un museo dedicato alla memoria di Alfonso Frangipane. L’idea, nata da un progetto del Liceo Artistico – Istituto d’Arte che porta il nome proprio dell’indimenticato artista morto a Reggio nel 1970 oltre a quello del grande pittore Mattia Preti, vede coinvolte la Città Metropolitana e il polo museale calabrese del Mibac.
Insieme a Demetrio Marino, consigliere delegato ad Istruzione, Edilizia scolastica e Turismo, funzionari e tecnici dell’ente di Piazza Italia hanno iniziato ad imbastire un ragionamento sulla fattibilità dell’opera raccogliendo le proposte del rappresentante del Liceo Artistico “Preti-Frangipane” ed il confronto con la referente del Mibac, Orsola Laura Delfino.
Il progetto prevede l’istituzione di un museo all’interno del plesso scolastico per celebrare l’impegno dell’illustre maestro Alfonso Frangipane rivolto alla cultura, alla formazione ed allo sviluppo della Calabria che “ha origine lontana nel tempo ed è legata alle tante attività promosse dall’artista e alla storia delle due scuole da lui fondate: l’Istituto Statale d’Arte ed il Liceo Artistico, riunite insieme dopo la riforma Gelmini”.
Sono molteplici, infatti, i capolavori conservati all’interno dei locali del liceo artistico; opere di pregio quali bozzetti, dipinti, bassorilievi, acquerelli, fotografie, oggetti d’arredo, sculture marmoree create da grandi ed illustri artisti nati o vissuti nel nostro comprensorio metropolitano.

“E queste importanti opere messe insieme – ha detto il consigliere Demetrio Marino – andranno a costituire un autentico polo museale che darà ancora più pregio al Liceo Artistico Preti-Frangipane, ma soprattutto getteranno le basi di un progetto di ‘rete’ che si potrà estendere ad ogni istituto scolastico del territorio andando ad ampliare, in maniera capillare ed imponente, l’offerta culturale già ampia che i nostri territori mettono a disposizione di turisti, curiosi o semplici cultori delle discipline artistiche”.

“Cibarsi di cultura – ha aggiunto il consigliere Marino – non è mai abbastanza. Ecco perché è intenzione di questa amministrazione spingere il più possibile per promuovere e rilanciare nel territorio metropolitano e calabrese quelle bellezze che, altrimenti, rimarrebbero a disposizione di pochi”. “Ci sono le condizioni e la volontà – ha ribadito il Delegato – per avviare questo percorso comune. Si evince, infatti, che c’è l’accordo fra le parti, ma è opportuno aspettare i dovuti pareri del Polo museale e dei settori competenti della Città metropolitana.
Una volta raccolti i loro indirizzi, l’istituto scolastico, raggiunto il riconoscimento da parte della Regione, potrà avviare le dovute azioni amministrative pensando, in una fase successiva, di allestire oltre al museo, anche un cartellone per la realizzazione di manifestazioni artistiche e culturali che contempli il coinvolgimento di Palazzo Alvaro”.

Leggi qui!

Calabria, Agricoltura: nel mese di aprile erogati 20 milioni di euro

Il Dipartimento Agricoltura e Risorse Agroalimentari e l’Organismo Pagatore Arcea informano che nel mese di …