• Home / Primo piano / Falcomatà contro Bussetti: ‘Venga al Sud, il lupo rimane lupo anche travestito’

    Falcomatà contro Bussetti: ‘Venga al Sud, il lupo rimane lupo anche travestito’

    Sta facendo discutere a livello nazionale la dichiarazione del Ministro dell’Istruzione Bussetti che a domanda precisa sul gap tra nord e sud nella scuola ha risposto che il Sud non ha bisogno di più fondi, ma di più impegno e lavoro. Un “Dovete impegnarvi di più” che, a molti, non è andato giù e ha generato repliche piccate.

    Tra questa c’è quella del Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà:

    “Venerdì – scrive il primo cittadino reggino –  sono stato ospite di un istituto scolastico di Caivano, vicino Napoli, per rappresentare l’Anci, l’Associazione dei Comuni italiani, ad un importante convegno sul cyberbullismo. Un tema estremamente serio, che riguarda molti dei nostri ragazzi, dei nostri figli.

    Con me c’era anche il Ministro dell’Istruzione, il leghista Bussetti che, qualche ora più tardi, alla domanda se arriveranno fondi alle scuole del Sud per recuperare il gap con le scuole del Nord, ha risposto: “Non servono i soldi. Ci vuole l’impegno del Sud. Vi dovete impegnare forte. Niente soldi. No. Questo ci vuole: lavoro, sacrificio, impegno. Lavoro, sacrificio, impegno”.
    E vi invito a guardare il video non solo per ciò che dice ma per l’espressione del viso, per una mimica facciale che tradisce una vero disgusto verso il Sud, verso noi terroni.

    Il tutto in una atmosfera di gioia, di bambini con le bandierine, di staff dei ministeri in visibilio… Viene in mente un famoso striscione che qualche anno fa campeggiava negli stadi del nord: “Meridionale co***one tifi per me che ti chiamo terrone”!

    Provi tuttavia il ministro leghista, anche per un solo giorno, a vedere come lavorano gli insegnanti e gli studenti del Sud. Tocchi con mano l’impegno, il sacrificio, il lavoro, l’abnegazione, la dedizione, la passione che migliaia di professionisti mettono quotidianamente in campo per trasmettere cultura fra i banchi di scuola, in strutture purtroppo non proprio al meglio dell’efficienza; in contesti sociali dove la scuola, spesso, ti salva la vita.

    Sappia inoltre, il ministro leghista, che, negli anni, gli insegnanti del Sud sono andati al Nord a portare cultura, istruzione, educazione, storia millenaria. Le scuole al Nord funzionano anche grazie ai tanti terroni; proprio per questo le sue dichiarazioni sono gravissime e sono l’evidente segno di un governo razzista, nei confronti del sud Italia e del mondo.

    Che sia in paese o a migliaia di chilometri di distanza da casa, i docenti meridionali non si risparmiano sapendo di ricevere molto meno di quel che danno.

    Bussetti si metta alla prova. Scruti direttamente coi suoi occhi, ascolti con le sue orecchie, viva in prima persona con umiltà ciò che per noi è così difficile da renderci comunque più forti. Potrebbe sembrare arduo, ma lo può fare. Bussetti, per un giorno o per un po’, torni a scuola.

    Ps: il lupo, anche quando si traveste da Cappuccetto rosso, sempre lupo rimane”.