Home / Primo piano / Traffico di droga tra Calabria e Lombardia – 14 arresti

Traffico di droga tra Calabria e Lombardia – 14 arresti

Nuovo colpo alla cosca della ‘Ndrangheta Barbaro-Papalia. Dall’alba i carabinieri stanno eseguendo a Milano, Como e Reggio Calabria un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di 10 italiani e 4 marocchini ritenuti responsabili, a vario titolo, di associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga e in particolare cocaina.

Le indagini sono dirette dalla Direzione distrettuale antimafia di Milano e hanno accertato che il gruppo, costituito e organizzato da 4 fratelli della famiglia Barbaro-Papalia, gestiva lo spaccio di cocaina servendosi di una fitta rete di pusher di origine magrebina.  Rocco Barbaro è ritenuto il reggente della Lombarda, la struttura di vertice della ‘Ndrangheta in Lombardia, oltre che presunto boss del narcotraffico tra Italia e Sudamerica e soprannominato U sparitu perché rimasto latitante per quasi due anni prima di essere arrestato a Platì (Reggio Calabria) nel maggio 2017. Il 10 ottobre scorso è stato condannato a 16 anni di carcere. La sentenza lo ha riconosciuto responsabile di associazione mafiosa e di intestazione fittizia di beni perché a lui era riconducibile il Bar Vecchia Milano in corso Europa, a pochi passi dal Duomo. Rocco Barbaro, 53 anni, lo avrebbe acquistato attraverso prestanomi. Rocco Barbaro è figlio di Francesco Barbaro, capo dell’omonima cosca di Platì, che sta scontando in carcere una condanna all’ergastolo per l’omicidio del brigadiere Antonino Marino, avvenuto a Bovalino, in provincia di Reggio Calabria, nel 1990.

Leggi qui!

Reggio Calabria – Tutto pronto per il Salone dell’Orientamento

E’ tutto pronto per la Tredicesima edizione del Salone dell’Orientamento,il20, 21 e 22 Novembre al …