Home / In evidenza / Protocollo d’Intesa tra Giovani di Confagricoltura ANGA e Distretto Lions/Leo 108 Ya

Protocollo d’Intesa tra Giovani di Confagricoltura ANGA e Distretto Lions/Leo 108 Ya

Nella giornata di sabato 15 settembre 2018 è stato siglato un importante Protocollo di Intesa tra l’Associazione dei Giovani di Confagricoltura ed il Leo club.

Le due associazioni, da sempre impegnate in campi sensibili della vita sociale come l’Agricoltura, l’Ambiente ed il Servizio civile, sono finalmente unite da un solido contratto di collaborazione. Il documento sottoscritto dalle due associazioni giovanili, al suo interno contiene l’insieme degli obiettivi che le due realtà si prefissano di raggiungere. Tra gli obiettivi principali, si annovera una azione mirata, volta alla valorizzazione dei giovani, dell’Ambiente e del Territorio. Tutto questo verrà attuato lambendo in maniera professionale gli ambiti dell’imprenditoria, della cultura e della solidarietà. La collaborazione tra le due associazioni ha già permesso di portare a termine in questi mesi alcune iniziative. Prime tra tutte, si ricorda una partnership per la composizione di un calendario fotografico, costruito attorno alla tematica delle eccellenze agricole territoriali, il cui ricavato delle vendite è stato devoluto in beneficienza. Ed ancora, in sinergia si sta portando a compimento un altro progetto legato valorizzazione dell’olivo bianco, una “singolarità” del nostro Germoplasma olivicolo. Questo progetto nello specifico, si è sostanziato fino ad ora nella donazione alla Chiesa di alcuni alberi della suddetta pianta, nonché nella stampa di brochure informative sul tema. In seguito, questo progetto culminerà con la composizione di un “Giardino della Biodiversità” e con lo svolgimento di un evento a tema. L’obiettivo più importante del protocollo sottoscritto è rappresentato dalla nascita, in collaborazione tra le due associazioni, di un Gruppo di Acquisto Solidale (GAS), fondato sui principi della qualità, della salubrità e dell’ identità dei prodotti agricoli che entreranno in questo circuito. Questo GAS può essere un importantissimo veicolo per le aziende associate ad ANGA e Confagricoltura. Infatti grazie a questa piattaforma potranno essere venduti gli eccellenti prodotti agricoli attraverso la grande ed estesa realtà del Leo club, sul territorio distrettuale e nazionale. Gli acquirenti, avranno così la possibilità di acquistare e consumare prodotti di qualità, identitari, con un profondo legame col Territorio. Il tutto in maniera semplice e soprattutto risparmiando. Si ipotizza nell’ambito del GAS, per favorire una migliore percezione della qualità da parte dei consumatori, anche la possibilità di interloquire direttamente con le Aziende, in merito ai processi, alle tecnologie ed alle tecniche agronomiche utilizzate per la produzione. “I ragazzi del Leo assaporeranno dunque in maniera “easy” qualità, storia, innovazione, Territorio e lavoreremo assieme su molti di questi fronti” – afferma il Presidente Provinciale dei Giovani di Confagricoltura ANGA di Reggio Calabria Francesco Pasquale Cordopatri (firmatario dell’accordo) e prosegue – “possiamo essere molto soddisfatti per aver creato, assieme al presidente distrettuale del Leo club Pasquale Carbone ed ai responsabili del progetto Leo 4 Green (che è stato il volano di unione tra le due realtà) Rosario Milicia e Dario Autiero, un documento che ufficializzi la rodata sinergia tra le due Associazioni. Con questo Protocollo e con l’istituzione del gruppo di acquisto, vogliamo dimostrare la capacità dei giovani di fare rete e di valorizzare il proprio lavoro in maniera innovativa e razionale. E’ nostra intenzione –evidenziano i presidenti di ANGA e Leo dare sempre più importanza al nostro mestiere, che è quello di coltivare “Eccellenze”. Ma anche di venderle con criterio, in maniera etica, risparmiando sui trasporti e sui costi inerenti alcune tappe di filiera. Tutto ciò è possibile soprattutto perché di fatto, alcune tappe della filiera vengono ad essere bypassate dalla nascitura piattaforma del GAS”. Conclude Cordopatri – “è auspicabile che questo progetto pilota, diventi modello di cooperazione, che trovi diffusione e che implementi le sue funzioni”. L’intervento di ANGA e Leo4green in sede di incontro distrettuale, si è concluso con un encomio vero e proprio al kiwi ed all’olio d’oliva, i prodotti portanti (assieme agli agrumi) della produzione agricola calabrese.

Leggi qui!

Parco Aspromonte, Consiglio Direttivo al fianco dei lavoratori a tempo determinato

Il Consiglio Direttivo dell’ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, nel corso della sua ultima seduta, ha ribadito …