Home / CITTA / Reggio Calabria / Reggio Calabria – “…. e stavo dietro”
moti di Reggio

Reggio Calabria – “…. e stavo dietro”

di Alfredo Auspici – …… e stavo dietro….Avevo 8 anni quasi 9. Stavo dietro. Mi piaceva stare li a guardare solchi sudati di facce arrabbiate. Stavo lí.. dietro e dentro ai rumori…

affascinato dalle ansie e immerso dalle nebbie… dalle lacrime anche degli occhi… e dai sorrisi amari ma speranzosi e veri del cuore.. anche io un dí mi trovai lì, dietro, da questa parte… e sentivo quanto fosse giusto stare… da questa parte, anche solo a guardare… anche solamente a respirare la speranza di farci sentire… c’ero anche se in fondo avevo 8 anni quasi 9 e li ci stavo bene… e guardavo sussurrare e poi subito gridare.. l’idea.. anch’essa stava dietro… ma sempre davanti a noi.. e ci faceva scudo… ci stavo bene dietro.. assieme agli uomini che erano l’idea. Avevo 8 anni quasi 9 e stavo dietro e vedevo disperare.. e poi ancora arrabbiarsi, sudare… e poi ancora mamme pregare padri imprecare e perfino nonni bestemmiare.
Avevo 8 anni quasi 9 e li… da dietro… guardavo occhi feriti, anime graffiate.. e facce pulite… ma provate da ingiustizie… Stavo bene dietro e non ero solo… tutti erano lì con me e io ci stavo bene. Dietro. E avevo 8 anni quasi 9 e stavo lì. Gomito a gomito con la rabbia… la disperazione ma con immenso amore… Avevo 8 anni quasi 9 e stavo bene… dietro… nella strada… dietro la barricata.

Leggi qui!

Reggio Calabria – Il 21 settembre il forum “Rivalutare il Mezzogiorno”

Se riparte il Mezzogiorno, riparte il Paese. Questa è l’idea dell’Ordine dei commercialisti e degli …