Home / CALABRIA / Casa della Salute a Scilla, Fil: “Dopo un anno nulla è stato fatto”

Casa della Salute a Scilla, Fil: “Dopo un anno nulla è stato fatto”

A circa 8 mesi dall’incontro organizzato dalla nostra O.S. sulle sorti dell’ex Ospedale “Scillesi d’America”, che sarebbe dovuto diventare “Casa della Salute” a mente della Convenzione siglata con DCA n.148 del 07/11/2017 a firma del Commissario Scura, ci duole dover constatare che NULLA è stato fatto per realizzare quanto programmato restituendo alle comunità che vi afferiscono un polo sanitario capace di assicurare livelli di assistenza degni di questo nome. E’ quanto si legge in una nota diffusa dal Segretario Provinciale Sanità Fil Franco Barillà.

 

Nonostante i nostri continui richiami alla Direzione Generale, al presidente della Regione, al Commissario ad acta, nonché gli appelli alla politica regionale e nazionale, non solo non è stato dato seguito a quanto stabilito ma addirittura si rischia oggi di perdere i finanziamenti stanziati. Il problema non riguarda ovviamente la sola Casa della Salute di Scilla, ma quelle dell’intera Regione Calabria, che dovrebbe subire un taglio notevole alla spesa sanitaria che finirà, sic stantibus rebus, con il perdere l’ennesima occasione di “avvicinare” gli standard nazionali ed europei riferiti ai LEA (livelli essenziali di assistenza).

La nostra Segreteria ha dedicato al tema un ampio dibattito che ha coinvolto il segretario Generale Giuseppe Martorano, quello Provinciale Franco Barillà, quello Regionale Alfredo Curia: tutti e 3 i segretari hanno espresso le loro preoccupazioni e hanno deciso di lanciare l’ennesimo, accorato appello al Governatore Mario Oliverio, al Commissario Massimo Scura, agli Onorevoli calabresi affinché non si consumi l’ennesima, annunciata tragedia per la nostra gente e la nostra terra.

 

 

 

 

 

Leggi qui!

CGIL_logo

Cgil: “la Sanità calabrese è al collasso”

La Cgil di Reggio Calabria – Locri denuncia con preoccupazione il mancato rispetto dei dettami …