Home / CALABRIA / Senatore Siclari: “Per il rilancio della Calabria, piano infrastrutturale concreto”

Senatore Siclari: “Per il rilancio della Calabria, piano infrastrutturale concreto”

Di Giuseppe Rosario Princi – “Per rilanciare la Calabria serve un piano infrastrutturale concreto”. Esordisce così,  in esclusiva ai nostri microfoni,  il Sanatore della Repubblica Marco Siclari di Forza Italia. Un’intervista a 360°, su temi importanti come la sanità, il lavoro,  le infrastrutture e il turismo. Argomenti di vitale importanza per la Calabria sui i quali il Senatore non rimane indifferente, ma con proposte concrete, trova soluzioni che proporrà al Governo.

Senatore, di pochi giorni fa la protesta al Consiglio Regionale della Calabria, contro l’operato del Commissario Scura sulla sanità. Lei ha dichiarato che ha già presentato un interrogazione parlamentare sulla vicenda. Che sviluppi ci sono?

“Il problema sulla sanità in Calabria è diventata un emergenza. L’ho detto in campagna elettorale e lo ripeto oggi. In primo luogo sono state mortificate le strutture pubbliche, applicando una politica sanitaria  del tutto contraria da quello che è previsto all’ Art. 32 della Costituzione sulla salute e inoltre del tutto contraria a quelli che sono i principi del nostro Servizio Sanitario Nazionale. Alla luce di tutto ciò, già dal primo giorno dell’insediamento del Governo, ho parlato con il Premier Conte e con i Ministri Di Maio e Salvini , della situazione in Calabria e della sanità del meridione in generale. Ho presentato un’interrogazione parlamentare chiedendo al Ministro della Salute se fosse a conoscenza della situazione e su come intende intervenire; perché deve finire questa epoca di Commissariamento noi vogliamo garantire il diritto alla salute per tutti e assicurare che fatti come quel bambino morto in una struttura sanitaria della nostra provincia o di una signora anziana morta nel corridoio di un ospedale non succedano più. Io non spegnerò mai i riflettori sulla sanità in Calabria e sarò pronto a fare battaglie al Senato”.

Qual è la ricetta per far uscire dall’isolamento economico lavorativo in cui si trova la Calabria

“Credo che l’unico modo per uscire da questo isolamento per la Calabria sia il rilancio dell’intero Sud. La nostra terra fa parte di un apparato, parlo da medico, nel quale non può funzionare solo il cuore se le altre parti dell’organismo non funzionano. Quindi, siccome la Calabria è nel cuore del sud l’unica ricetta è quella di un piano infrastrutturale serio. Abbiamo la statale 106 che passa 4 regioni che va potenziata, rafforzata e messa in sicurezza, l’alta velocità, per la rete ferroviaria, che deve arrivare fino alla parte ionica e deve interessare anche la Sicilia. Per quanto riguarda Reggio Calabria, ho presentato al Senato una serie di piani infrastrutturali che vanno ha evidenziare la vocazione turistica di questa città. Stiamo cercando di far si che i collegamenti con Reggio Calabria siano ancora più facilitati per i turisti al fine di ammirare le bellezze delle nostre coste e del Parco aspromontano. Bisogna incrementare i porti turistici, le città di Reggio e Villa San Giovanni devono essere pronte ad accogliere le imbarcazioni turistiche che vogliono raggiungere la nostra provincia. In questo modo non solo crescerebbe il turismo in modo esponenziale ma si creerebbero nuove opportunità lavorative con una economia che ripartirebbe in modo netto. Questo è quello che serve alla Calabria, sfruttare le proprie risorse naturali e la propria vocazione turistica con interventi infrastrutturali”.

Senatore, cosa promette ai Reggini e ai Calabresi

“ Posso garantire che la Calabria e Reggio Calabria avranno una voce costante, presente, nuova che punta alla concretezza in Senato. L’ho fatto tutte le volte che ho preso la parola in aula, l’ho fatto con le interrogazioni parlamentari che ho presentato. Per la prima volta nella storia della Repubblica Italiana  ho costituito il gruppo parlamentare per il rilancio del Sud Italia, dove fanno parte parlamentari sia della Camera dei deputati che del Senato di tutte le forze politiche al fine di promuovere un progetto comune di rilancio del Sud. La prima convocazione sarà fatta per la prossima settimana e metteremo in esame quali progetti, presentati da ognuno di noi, possano essere messi in campo fin da subito. In fine porteremo una “sintesi” al  Governo, il  “pacchetto Sud” , per un rilancio concreto di tutto il sud Italia”.

Di seguito la video intervista integrale

Leggi qui!

Iniziativa della Crpo, segnalibri per le scuole contro la violenza sulle donne

“Nel solco di un impegno che, dal momento del suo insediamento, vede la Commissione regionale …