Home / CALABRIA / Reggio Calabria – Per non dimenticare Lucia Di Lorenzo e aiutare l’Hospice
memorial Lucia di Lorenzo (5)

Reggio Calabria – Per non dimenticare Lucia Di Lorenzo e aiutare l’Hospice

di Grazia Candido – E’ sempre difficile parlare di chi non c’è più soprattutto se chi è andato via, ha segnato le vite lasciando un “patrimonio spirituale” pesante da divulgare. Lucia Di Lorenzo aveva sempre una buona parola per tutti, amava aiutare il prossimo e sino all’ultimo, ha lanciato un forte appello alla vita e alla gioia di viverla. Nonostante il dolore della malattia, ha saputo infondere tanta speranza e ribadito che “non si sa quanto tempo ci resti su questa terra, non sprechiamolo ad essere infelici”.
Parole scalfite nei cuori di chi ha amato questa straordinaria donna e per non dimenticarla, in tanti questa mattina, hanno partecipato al “Primo memorial Lucia per l’Hospice” organizzato dall’ASD Circolo Tennis “Rocco Polimeni” per ricordare una socia venuta a mancare nel giugno di due anni fa.
Sport e solidarietà uniti per sostenere una struttura, l’Hospice Via delle Stelle, che nella nostra città si occupa di accompagnare in modo dignitoso i malati terminali. Il ricavato infatti, sarà devoluto all’ente nel quale Lucia ha trascorso il suo ultimo mese di vita.
“Lucia era una ragazza solare, splendida, aveva vissuto tanto tempo a Bova e, una volta trasferitasi in città, si era iscritta al circolo del Tennis dove aveva trovato tanti amici e l’amore per il fitness – afferma il fratello Pasquale – Con Angelita, la mente organizzativa di questa giornata, aveva una forte sintonia e anche se il dolore non può essere sconfitto, possiamo imparare a conviverci scavandoci dentro, lavorando su noi stessi, pensando che in fondo il nostro caro ora è in lidi più belli e sicuri. Oggi, troverò nel sorriso dei partecipanti, quello della mia dolce Lucia”.
La riconoscenza di Pasquale e di tutta la famiglia Di Lorenzo verso l’Hospice trova le sue radici nella “parsimonia di un team sanitario che ha immediatamente accolto, curato, alleviato le atroci sofferenze di una donna la cui vita l’ha messa per due volte all’angolo. L’Hospice ha accompagnato Lucia verso una nuova vita – conclude Pasquale – e questa struttura ha bisogno dell’aiuto di tutti noi perché lì dentro, ci sono professionisti che, quotidianamente, sostengono nel difficile passaggio tra la vita e la morte, non solo l’ammalato ma anche i familiari”.
Tra sorrisi e tanto sport realizzato dagli istruttori federali e dallo staff coinvolto dall’istruttrice Angelita Racco, c’è spazio anche per qualche ricordo che mette in evidenza la solarità e la bontà di Lucia.
“Lucia è una mia amica, il suo ricordo è indimenticabile – afferma Angelita – Abbiamo organizzato una giornata speciale in suo onore anche se è tanto dura portare avanti questo progetto. Basta pensarla e le lacrime affiorano. Ma Lucia lo merita. Voglio ringraziare tutti coloro che ci sono stati vicini in questa raccolta fondi e gli istruttori Mimma, Pasquale, Anna, Erman, Stefania, il maestro Nino D’Amico con il progetto Salsa, che hanno messo in atto delle proposte concrete per rinsaldare il senso forte di solidarietà. Questa catena di solidarietà è l’ennesima dimostrazione dello spirito associativo e generoso di molti giovani che, attraverso lo sport, mandano messaggi significativi a tutti”.
Lucia non sarà fisicamente più parte di noi ma dal suo ricordo possiamo ritagliare tante piccole stelle e far diventare il cielo così bello che tutto il mondo si innamorerà della notte.


Leggi qui!

Reggio Calabria – Un arresto per evasione e violenza a Pubblico Ufficiale

Sabato, gli Agenti della Polizia di Stato hanno arrestato GIARDINO Pasquale, 23enne reggino pluripregiudicato, responsabile …