Home / CITTA / Reggio Calabria / Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a Catanzaro, Vilasi: “Colpo di mano”

Agenzia delle Dogane e dei Monopoli a Catanzaro, Vilasi: “Colpo di mano”

“E’ un autentico colpo di mano. Come definirlo diversamente? Il Comitato di Gestione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – presidente Giovanni Kessler, componenti, Giovanni Bocchi e Maria Grazia Artibani, revisore Giuseppa Puglisi – nella seduta del 28 febbraio 2018, n. 359, con cui si vara il nuovo Regolamento interno, cancella la sede della Direzione regionale per la Calabria e la Basilicata da Reggio Calabria, assegnandola a Catanzaro violando così una sentenza del Consiglio di Stato (quarta sezione n. 4789/2008) con cui si riconosceva a Reggio Calabria la Direzione regionale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli”.
Lo afferma in una dichiarazione l’ex consigliere regionale di Forza Italia, Gesuele Vilasi.
“Devo dare atto – prosegue Vilasi – che solo la Cisl – Funzione Pubblica di Reggio Calabria ha alzato il velo sull’ennesima spoliazione silente ai danni di Reggio e della Città Metropolitana, mentre i livelli istituzionali e politici rimangono in un silenzio che imbarazza l’opinione pubblica. La delibera del Comitato di Gestione – afferma Vilasi – sarà molto presto sottoposta all’attenzione del ministro competente, Padoan, per essere vistata e per dare così seguito alle modifiche. Sorprende in tutto questo che alti dirigenti della Pubblica amministrazione, quali sono Kessler e gli altri componenti del Comitato di Gestione, abbiano trascurato di tenere in conto la disposizione dei Giudici amministrativi, violando non solo gli interessi legittimi di Reggio Calabria di continuare ad essere sede della direzione regionale di Dogane e Monopoli di Calabria – Basilicata, ma omettendo di dare ottemperanza ad un giudicato, rasentando così il reato penale. Mi auguro che fino dalle prossime ore, Città Metropolitana, Comune, Giunta regionale e neoeletti al Parlamento si attivino presso il ministro Padoan affinché interrompa l’iter avviato dal Comitato di Gestione, e chiedano conto dei motivi che hanno condotto alla grave decisione che danneggia Reggio e la sua comunità”.

Leggi qui!

Sanità, Nasso (MNS): “Ammalarsi è diventato un lusso”

La Sanità calabrese, una voragine senza fine, un pozzo senza fondo, che ha riempito, per …