Home / CALABRIA / Reggio Calabria – Al via il Salone dell’Orientamento

Reggio Calabria – Al via il Salone dell’Orientamento

La 12a edizione del Salone dell’Orientamento ha preso il via con una proposta di qualità e concretezza ed una partecipazione di circa 2.000 studenti provenienti da tutta la regione, a confermare, sin dall’avvio della manifestazione, il successo dell’anno precedente. In una gremita Agorà di Palazzo Campanella, sede del Consiglio Regionale, si è svolta stamane la cerimonia inaugurale con il consueto taglio del nastro da parte del presidente del Consiglio regionale Nicola Irto, sulle note dell’Inno nazionale eseguito dal Coro Polifonico dell’Università Mediterranea.

L’introduzione all’evento è stata affidata ai saluti delle autorità nell’incontro d’apertura tenutosi nell’Auditorium “Nicola Calipari”. Il presidente del Consiglio regionale Nicola Irto ha definito il Salone “un momento straordinario che si rinnova di anno in anno che siamo contenti di ospitare, trattandosi di un’esperienza fondamentale per gli studenti sul piano delle scelte formative e occupazionali. L’orientamento è una fase imprescindibile per riscrivere il futuro della nostra regione attraverso i giovani; chi desidera andare via lo deve fare per scelta non per necessità. Il compito delle istituzioni è creare le condizioni ideali per trattenerli, perché il capitale umano che va via è la risorsa migliore che possiamo perdere”.

Per l’assessore comunale alle Politiche comunitarie di Reggio Calabria Giuseppe Marino “il Salone nasce dalla necessità del ragazzo di essere accompagnato in scelte importanti che andranno a condizionarne il percorso di vita. Partecipazione, informazione e formazione, sono gli aspetti salienti del Salone, all’interno del quale saranno illustrati, dal centro Europe Direct del Comune di Reggio Calabria, i progetti europei in corso e quelli che si realizzeranno nei prossimi mesi; nonché le risorse per l’autoimprenditorialità. L’evento rappresenta un’opportunità di crescita per i ragazzi del territorio, ma anche un’occasione per i tanti che arriveranno da fuori provincia per conoscere il volto europeo della città”.

Il consigliere metropolitano delegato al Bilancio e Politiche comunitarie Antonino Castorina ricordare che “per la Città metropolitana si tratta della prima partecipazione all’evento nelle sue nuove vesti istituzionali ed è fondamentale una strategica collaborazione tra gli enti promotori in un’ottica di sviluppo del territorio, di cui il Salone ne rappresenta una traccia da seguire”.

Il direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale Diego Bouché, rivolgendosi agli studenti, li ha invitati “a sfruttare questa tre giorni per fare un’introspezione e immaginare quali scelte prendere dopo la scuola. Il Salone vi orienterà verso percorsi consapevoli sul piano formativo e professionale. Non pensate che solo studiando al Nord riusciremo a lavorare, dobbiamo credere nella nostra terra”.

“Uno degli obiettivi dell’Ateneo negli ultimi anni – ha dichiarato il prorettore vicario dell’Università Mediterranea Marcello Zimbone – è stato quello di rafforzare le collaborazioni con l’Ufficio scolastico regionale per percorsi di alternanza scuola-lavoro che consentano agli studenti di conoscere i diversi sbocchi formativi sul nostro territorio, ma anche all’estero. L’Università Mediterranea presenta molti spunti di eccellenza nella propria proposta formativa, proprio per cercare di tamponare questo “esodo”.

“Siamo presenti all’evento per avvicinare il mondo imprenditoriale a quello scolastico – ha precisato il presidente della Camera di commercio Antonino Tramontana -; un approccio importante perché consente ai giovani di capire quali sono le richieste degli imprenditori, quali profili professionali e capacità servono all’interno di un’azienda. Sarà anche l’occasione per conoscere l’alternanza scuola-lavoro in contesti europei all’interno di imprese internazionali”.

 

Soddisfatta la presidente della Coo.p Cisme Daniela Rossi: “Siamo riusciti a rinnovare questo evento grazie all’impegno profuso dal network territoriale dell’orientamento che coinvolge i promotori della manifestazione e la complessa macchina organizzativa. Il Salone dell’orientamento è un patrimonio di questo territorio dedicato soprattutto ai giovani perché rappresenta il nostro futuro”.

Nel giro d’interventi, Edoardo Ferlazzo, docente dell’Università Magna Grecia di Catanzaro, e Paolo Zumpano consigliere delegato di Fincalabra, hanno invitato i ragazzi a partecipare ai seminari per scoprire le opportunità formative e i progetti per fare impresa.

Leggi qui!

Ance – Francesco Berna eletto presidente nazionale del Comitato Mezzogiorno

Il presidente di Ance Calabria, Francesco Berna, è stato eletto all’unanimità per il prossimo triennio …