Reggio, "La luna ribelle": un ambiente unico, elegante e raffinato

martedì 03 agosto 2010
7:43

Lungomare_Falcomat
Nell’incantevole scenario naturale su Torre Nervi, si apre alla città  “La luna ribelle” il moderno ristorante gestito dall’imprenditore reggino Carmelo Crucitti dove qualità, convenienza e ottimi piatti culinari mettono in risalto alcune delle tante ricchezze presenti in questa terra.

Un ambiente unico, elegante, raffinato, dal servizio impeccabile. La cucina rigorosamente italiana, è rivisitata dagli abili chef che, con la loro creatività, riescono a legare tradizione ad una variegata e fornita cantina di vini. Una cantina unica, risultato di un’accurata selezione che mette a disposizione dei clienti molte etichette selezionate tra i migliori vini presenti sul mercato mondiale. Un delizioso ristorante che sa conquistare la sua clientela con piatti tipici ma anche con specialità e  novità della casa atte  a soddisfare anche i palati più esigenti. Grazie alla cortesia e alla professionalità dello staff che fa sentire a proprio agio tutti gli ospiti, “La luna ribelle” è il luogo più adatto per chi intende rivisitare e combinare i sapori dell’antica cucina con quelli creati con intelligente inventiva. Incastonato in uno degli angoli più belli della città, intriso di storia e di magica atmosfera, il ristorante- pizzeria è adatto per trascorrere momenti di assoluto relax insieme alla propria famiglia o in compagnia di amici. E’ il punto di riferimento per tutti i buongustai in cerca di una cucina sempre attenta nella scelta delle materie prime. La cura del dettaglio sia nella preparazione dei piatti che nell’arredamento confortevole ed elegante allo stesso tempo, testimonia l’abilità di un imprenditore reggino Carmelo Crucitti che, da anni impegnato nel campo della ristorazione, ha voluto offrire alla sua città un’altra ideale location per degustare delle ottime proposte a base di pesce e carne. Mille ricette da scegliere, ognuna delle quali riporta ad antichi profumi e a straordinari sapori. Imperdibili e prelibate sono le salse, gli antipasti, i primi e i secondi piatti tipicamente popolari, pizza e tanto altro nel ricco menu realizzato da “La luna ribelle”. Il tutto addolcito da un immancabile sottofondo  musicale protagonista della cena e del dopocena

Print Friendly
  • Impressioni Di Gianfranco Donadio

    BASHKIMFOLK - CI MANDA SCANDERBEG Il gruppo nasce nel novembre 2006 dall'incontro tra Rocco Marco Moccia (voce,chitarra acustica,organetto,cjftalì,davul); Antonello Di Turi; (tamburi a cornice, percussioni); Amedeo Fera (flauto traverso, chitarra, mandolino, sax) provenienti da diverse esperienze, ma accomunati dalla passione per la musica popolare. Successivamente la formazione è cresciuta e attualmente consta di sette componenti, polistrumentisti, soprattutto strumenti caratteristici della tradizione calabrese e balcanica: organetto, chitarra battente, tamburi a cornice, ciaramelle, cjftalì e davul. Bashkim in arbëreshe (antica lingua italo-albanese) significa "unione","compagnia","cosa comune" e vuole essere un monito affinché coloro i quali sentono le proprie origini, ascoltano i racconti del passato, amano tutto ciò che esprime la propria terra, si uniscano e portino avanti con orgoglio e passione la propria identità. Il repertorio valorizza i canti popolari del meridionali e comprende tarantelle, tammorriate, pizziche, melodie balcaniche e musiche anche inedite. Il loro sound è anche caratterizzato dalla contaminazione di altre culture musicali quali blues, jazz, ecc.