Home / CITTA / Reggio Calabria / La Pro Reggina ferma la capolista Marsala

La Pro Reggina ferma la capolista Marsala

PRO REGGINA : Cusmano(Genovese), Napoli, Vadalà(Cannizzaro), Cioffi, Siclari, Stuppino, Arena, Violi, Gatto, Presto,Politi.
FEMM. MARSALA:Scozzari, Errera, Anteri, Segretario, Slafani, Montalbano, Pilingeri, Giuliano, Capizzi, Russo, Settecase. A disp: Barbera, Cellura, Buggea, Marrone, Moncata,Scavone, Vaccara
MARCATORI: 22’st Presto, 29’ Russo

Ferma la capolista la Pro Reggina che allo stadio comunale di Gioia Tauro disputa un’ottima partita. La squadra di mister Politi deve far a meno di Tavilla tra i pali e schiera Cusmano rientrante dopo parecchi mesi di sosta, deve rinunciare anche a Romeo assente per motivi scolastici. La formazione reggina si dimostra subito aggressiva e propositiva creando ottime trame di gioco senza concedere spazi alle ospiti che si affidano a qualche lancio lungo che non crea problemi e Violi e compagne che gestiscono bene il possesso palla e si portano spesso nella metà campo avversaria alla ricerca di un gol  sfiora a metà del primo tempo con Stuppino che tenta di sfruttare una punizione in area che finisce di poco alta sulla traversa. Non ci sono grandi occasioni da gol per entrambe le squadre ma con le amaranto che gestiscono bene il possesso palla. Il primo tempo si chiude a rete inviolate. La ripresa comincia così come erano terminati i primi 45 minuti, la Pro Reggina mantiene il possesso palla e sfiora il gol in numerose occasioni centrando l’obiettivo al 22’ con Presto che batte in velocità i centrali difensivi del Marsala e ribadisce a rete siglando il gol del vantaggio per la propria squadra. Il Marsala non riesce a reagire tentando sempre con lanci lunghi di scavalcare il centrocampo ma senza riuscire a creare occasioni se non con calci da fermo, ed è proprio da una punizione molto dubbia che nasce il gol del pareggio siglato da Russo che da 25 metri batte Cusmano . Nonostante il pareggi o subito non si lascia scoraggiare la Pro Reggina che continua il suo gioco propositivo e offensivo. A dieci minuti dalla fine bisogna annotare l’infortunio del portiere reggino che dopo un tiro deviato in calcio d’angolo cade male procurandosi una probabile frattura al gomito sinistro che la costringe ad abbandonare il terreno di gioco in barella ed in lacrime. Sfortunata il numero uno amaranto autrice di una buona prestazione fino a quel momento. Con l’uscita di Cusmano è Stuppino che si sistema in porta ma senza dover mai intervenire. Dopo 5’ minuti di recupero il direttore di gara manda le due squadre sotto la doccia. Partita molto positiva quella disputata dall’undici reggino che conquista un buon punto ma che per quel che ha fatto vedere in campo avrebbe meritato qualcosa in più e soprattutto una posizione in classifica differente. Comunque soddisfatta la società anche se il brutto infortunio di Cusmano nega un po’ di gioia per la prestazione. Domenica prossima sfiderà il Mater Domini nel derby calabrese per la terzultima partita di questo campionato.

Leggi qui!

Teo Teocoli al Cilea (4)

Reggio Calabria – Teo Teocoli si racconta e sprona i cittadini: “Amate questa città”

di Grazia Candido (foto Antonio Sollazzo) – Il suo è un incredibile e divertente viaggio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *