Home / CITTA / Reggio Calabria / Lavoratori Lsu-Lpu. De Gaetano: "Stabilizzare precari"

Lavoratori Lsu-Lpu. De Gaetano: "Stabilizzare precari"

“Lavorano da dieci anni senza contributi pensionistici, senza percepire straordinari e poter nutrire prospettive per il futuro, svolgendo un servizio essenziale per la cittadinanza e per l’amministrazione. I reggini li incontrano quotidianamente in Biblioteca, a Villa Zerbi, negli uffici dell’Urbanistica, delle Politiche sociali e della Manutenzione. Oggi, dopo tante proroghe e promesse, è davvero arrivato il momento di dare una risposta definitiva agli ultimi centosedici Lsu (57) ed Lpu (59) del Comune di Reggio Calabria che la nuova Finanziaria rischia di condannare ad un eterno precariato”. E’ l’appello lanciato dal capogruppo di Rifondazione comunista in Consiglio regionale, Nino De Gaetano, che sposa la proposta di delibera dei consiglieri comunali Nuccio Barillà e Demetrio Delfino nella quale si chiede al sindaco e alla Giunta di Reggio Calabria di procedere alla stabilizzazione di questi lavoratori.

“L’iniziativa di Barillà e Delfino – dichiara De Gaetano – rappresenta una buona base di partenza per lavorare ad una soluzione condivisa e, soprattutto, rapida: il Comune di Reggio Calabria deve infatti formalizzare la sua proposta entro il 31 dicembre se vuole evitare che i 116 precari siano condannati all’insicurezza a vita dal blocco delle stabilizzazioni previsto dalle nuove norme della Finanziaria del Governo Berlusconi”. “Per impedire una vera e propria carneficina sociale – aggiunge – l’amministrazione comunale di Reggio Calabria ha a sua disposizione gli incentivi del bando della Regione Calabria che prevede in favore delle amministrazioni pubbliche disposte ad assumere a tempo indeterminato un Lsu/Lpu un contributo di 40mila euro per ogni lavoratore. Una buona occasione che va sfruttata mettendo a punto un piano di stabilizzazione da distribuire tra Comune e società-miste fino ad arrivare all’esaurimento del bacino”.

“La Regione – assicura De Gaetano – è pronta ad andare in contro agli sforzi che Palazzo San Giorgio intenderà fare in questa direzione, impegnandosi con i sindacati per una soluzione urgente e condivisa. Sul destino di questi lavoratori, infatti, sarebbe davvero sbagliato giocare partite politiche. Per questo riteniamo quanto mai necessario un incontro tra amministrazione comunale e parti sociali e chiediamo all’intero Consiglio comunale di Reggio Calabria, senza differenze di appartenenza, di supportare la proposta di delibera di Barillà e Delfino”.

Ufficio Stampa

On. Nino De Gaetano

 

Leggi qui!

Reggio Calabria – La passione di “Shakespeare in love” invade il teatro “Cilea”

di Grazia Candido (foto Antonio Sollazzo) – La travolgente passione di “Shakespeare in love” al …