Home / CITTA / Messina / Messina – Polizia municipale, CISL: “Il corpo ha bisogno di interventi urgenti”

Messina – Polizia municipale, CISL: “Il corpo ha bisogno di interventi urgenti”

Trent’anni dall’ultimo concorso a tempo indeterminato e 24 dal suo formale espletamento, con l’assunzione di circa 270 agenti fra il 1995 e il 1998, che hanno consentito al Corpo della Polizia, per anni, di potere presidiare compiutamente il territorio, svolgendo al meglio tutti i compiti e le attribuzioni previste dalla legge.

Da allora, nonostante l’attivazione di una procedura di mobilità (10 unità), il transito di 48 ex contrattasti dai ruoli civili del comune di Messina, l’assunzione di concorsisti ex Opcm a tempo determinato (ad oggi 19), si è assistito ad un lento e inesorabile depauperamento dell’organico, che oggi è composto da sole 278 unità, esclusi i concorsisti, il cui contratto è prossimo alla scadenza.
A lanciare l’allarme è la Cisl Funzione Pubblica attraverso il reggente provinciale Luigi Caracausi che sottolinea come nel 2019 ci saranno altri sei agenti che raggiungeranno la pensione, a cui aggiungere quelli che, con adesione volontaria per il raggiungimento della quota 100, decideranno di abbandonare il servizio.
«Stiamo parlando – dice Caracausi – di un Corpo che ha in oltre 55 anni l’età media dei lavoratori della Polizia Municipale, con 187 unità nella fascia fra i 50 e 60 anni e ben 42 oltre i 61 e che, nonostante anni di attività usurante, sono impegnate in servizi operativi h24 con un sempre maggiore impegno dovuto alle legittime e crescenti esigenze della comunità messinese, rappresentate oggi dal vigore politico e amministrativo del sindaco De Luca».
La Cisl Fp, quindi, auspica una seria e condivisa programmazione politico amministrativa che possa consentire l’utilizzo, nel prossimo triennio, di tutte le risorse assunzionali disponibili derivanti dal turn over, sfruttando appieno le deroghe previste per l’assunzione a tempo indeterminato di nuovi Agenti della Polizia Municipale.
«Nelle more – aggiunge Caracausi – è necessario che vengano i 48 ex contrattisti a full time, che vengano prorogati i contratti a scadenza dei 19 concorsisti in attesa di poter individuare e percorrere la strada più spedita per la loro definitiva assunzione e che vengano completate le procedure per l’utilizzo delle risorse economiche messe a disposizione dal Decreto Sicurezza, per l’assunzione di ulteriori 28 unità a tempo determinato nel 2019 e 18 nel 2020».
Ma il sindacato evidenzia come sia obbligata ed urgente, oggi, una ristrutturazione organizzativa del Corpo con la semplificazione burocratica e la selezione interna da farsi entro il 2020 per l’accesso alla categoria superiore mediante una percentuale del 20% del fabbisogno previsto nella dotazione organica. «Questo per soddisfare sia le legittime aspettative di carriera dei tanti laureati in forza nella Polizia Municipale di Messina, ma anche e soprattutto per ricoprire il pauroso vuoto d’organico nel ruolo di Ufficiale di Polizia Giudiziaria, imprescindibile per l’espletamento di alcune attività a cui è deputato il Corpo».

Leggi qui!

Tutto pronto per la 65^ edizione del Taormina Film Fest

Spetta alla commedia “Ladies in Black”, il nuovo film del regista australiano Bruce Beresford (“A …