Home / CITTA / Messina / Saponara (Me), cittadini: “Siamo terrorizzati, vogliamo andar via”

Saponara (Me), cittadini: “Siamo terrorizzati, vogliamo andar via”

C’e’ chi spala il fango, chi con l’idrovora tenta di svuotare la cantina allagata e chi prega. Saponara (Messina) oggi sembra un paese fantasma. La frana che ieri si e’ abbattuta su un edificio

provocando la morte di 3 persone, tra cui un bambino di 10 anni, ha lasciato una scia di terrore tra la gente. G li abitanti di Scarcelli, piccola frazione di Saponara, sono da ieri senza luce, acqua e gas. Da ieri sera non si sono mai fermati per tentare di salvare le loro case dai detriti e dal fango sceso dalla montagna. Ma il pensiero va alle tre vittime, Luca Vinci di 10 anni, Giuseppe e Luigi Valla, padre e figlio, inghiottiti dal fango. Solo due dei tre sono stati estratti dai detriti mentre il terzo e’ ancora sepolto da almeno 5 metri di fango. “Quando e’ scesa la frana dalla montagna pensavamo che fosse il terremoto -dice una signora con un cerotto che le copre buona parte del volto- ieri sera sono rimasta ferita mentre tentavo di scappare per non essere travolta dal fango. Per fortuna la mia casa e’ stata solo lambita dal fango. Ma abbiamo tanta paura e vogliamo andarcene”.

Leggi qui!

Da Caporetto a Taormina per il Centenario della Grande Guerra

“Il ricordo delle guerre deve servire a fortificare la pace”, da Caporetto a Taormina, appuntamento …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *