Home / CITTA / Messina / Messina, università: niente tasse a studenti zone colpite da alluvione

Messina, università: niente tasse a studenti zone colpite da alluvione

L’Universita’ di Messina si sta attivando su piu’ fronti per supportare gli studenti colpiti dall’alluvione. Un gruppo di lavoro del rettorato ha fatto uno screening cercando di rintracciare tutti gli studenti abitanti a Giampilieri, Scaletta,

Briga e Altolia per conoscere da vicino la loro attuale situazione e segnalare i problemi piu’ rilevanti. Inoltre un’equipe formata dal corso di laurea in Psicologia e da alcuni educatori opera nelle zone del disastro e negli alberghi sove sono ospiti gli sfollati per fornire supporto e sostegno psicologico. L’Ersu (Ente regionale per il diritto allo studio) sta procedendo per riconoscere un contributo straordinario agli studenti che risiedono nelle zone del disastro. Senato accademico e Consiglio di amministrazione, nella seduta di ieri, hanno previsto la detassazione completa degli studenti attivi residenti nelle zone colpite con eventuale rimborso di contributi gia’ versati per gli anni accademici 2009/2010 e 2010/2011. Si tratta di circa 160 studenti dei quali sono stati gia’ reperiti generalita’, dati anagrafici e recapiti. Il Consiglio di Amministrazione ha quantificato l’ammontare nei due anni in un importo complessivo pari a circa 200 mila euro. Inoltre, gli studenti delle zone colpite potranno beneficiare delle premialita’ previste per i piu’ meritevoli, cioe’ buoni libro per circa 45 mila euro in un anno. Il rettore, i due prorettori e i presidi delle facolta’ hanno poi deciso di devolvere agli sfollati la loro indennita’ di carica per il mese di ottobre. (AGI)

Leggi qui!

Messina – Inaugurata la mostra dedicata ad Antonino Fusco

In occasione della quattordicesima edizione della Giornata del Contemporaneo, la  Città Metropolitana di Messina, per …