Home / CALABRIA / Gioacchino Criaco, Domenico Dara, Mimmo Gangemi al 3E film festival di Strongoli

Gioacchino Criaco, Domenico Dara, Mimmo Gangemi al 3E film festival di Strongoli

Sono ormai vicine le date della seconda edizione del 3E Film Festival, Ecologia, Economia, Energia che si terrà a Strongoli il 27, 28 e 29 Luglio prossimi.

 

La prima serata dell’evento vedrà la presenza sul palco di tre illustri scrittori calabresi: Gioacchino Criaco, Domenico Dara e Mimmo Gangemidialogheranno insieme sui temi affrontati nei documentari precedentemente trasmessi.

 

Tra questi, particolarmente atteso, il nuovo lavoro di Aldo e Severino Iuliano dal titolo S.T.R.O.N.G., uno short-doc appositamente prodotto per la manifestazione di Strongoli.

Il documentario indaga sulla scelta che ogni strongolese, e più in generale ogni calabrese, prima o poi è destinato a fare nella propria vita: andare via o rimanere? O, addirittura, ritornare e, dopo esperienze di formazione altrove, decidere di mettersi in gioco e investire sul territorio.

 

Gioacchino Criaco, originario di Africo, autore del libro “Anime nere” da cui è stato tratto l’omonimo film, nonché del suo ultimo grande successo editoriale, “ La maligredi”. Scrittore attento e sensibile, da sempre impegnato a mettere in evidenza, nelle storie che racconta, l’origine dolorosa dei mali che affliggono la nostra terra di fronte ai quali i calabresi riescono a reagire con tenacia ed eroismo.

Domenico Dara, originario di Girifalco, autore dei due romanzi di successo: “Breve trattato sulle coincidenze” e “ Meccanica celeste”, appassiona i lettori con la sua eleganza stilistica e linguistica, innalzando il dialetto calabrese a lingua letteraria. Gli straordinari intrecci esistenziali rappresentati sono a metà strada tra la magia e la follia, la realtà ondeggia tra questi due confini.

Mimmo Gangemi, autore di numerosi romanzi di successo, tra i quali la “La signora di Ellis Island”, “Il prezzo della carne”, “Un acre odore di aglio”, “La verità del giudice meschino “, da cui è stata tratta l’omonima fiction andata inonda su Rai 1. È commentatore, editorialista per La Stampa, scrive per Panorama e per Il Dubbio. Scrittore attento e con una profonda conoscenza storica della Calabria, sa sottolineare gli aspetti più remoti, anche drammatici e violenti che hanno contribuito all’identità dei calabresi.

Al dibattito che vedrà protagonisti i tre scrittori interverranno i registi, i protagonisti dei film e alcuni emblematici esempi di “ritornati”, giovani che, dopo esperienze formative altrove, hanno deciso di investire sul territorio. Tra questi Caterina Ceraudo, giovane chef stellata del ristorante Dattilo di Strongoli, che lo scorso anno è stata insignita del prestigioso “Premio Michelin Donna Chef 2017”.

 

La partenza e il ritorno. L’abbandono del luogo natio, la nostalgia, la voglia di fuga, la ricerca di un riscatto sociale. La difficoltà di una scelta: andare via o rimanere?

Questi i temi che animeranno il primo dibattito della serata Ecologia.

 

Bisogna essere “forti” per capire l’importanza di questa scelta.

Siamo tutti coinvolti in questo delicato passaggio dell’esistenza.

Leggi qui!

Lamezia Terme – Servizo straordinario di controllo efficienza bus e conducenti

Al fine di dare seguito ad apposite direttive in materia di sicurezza degli autoservizi di …