Home / CITTA / Cosenza / Civita, il Comune vieta l’ingresso nelle Gole del Raganello

Civita, il Comune vieta l’ingresso nelle Gole del Raganello

Ordinanza del sindaco di Civita, Alessandro Tocci, sull’accesso alle Gole del Raganello. Il primo cittadino di Civita, con l’ordinanza n°16 del 5 luglio scorso inviata al Prefetto di Cosenza, al Questore di Cosenza, al commissariato Ps di Castrovillari, al comando stazione Carabinieri, alla stazione dei carabinieri di Francavilla Marittima e al raggruppamento dei carabinieri Parco, ha emanato, in vista dell’imminente periodo estivo, delle disposizioni più restrittive e urgenti per quanto attiene l’accesso alle Gole del Raganello, teatro della tragedia del 20 agosto scorso che costò la vita a 10 persone, nove escursionisti e una guida. Un’ordinanza resasi necessaria “per rafforzare il controllo e, soprattutto, evitare che vi siano ingressi dal territorio di Civita nelle Gole”.

 

Il sindaco Tocci, visto il decreto n°3385/2018 RGNR Mod 44 emesso dalla Procura della Repubblica di Castrovillari in data 22/08/ 2018 e successiva integrazione del 23/08/2018 in ottemperanza del quale si è proceduto al sequestro dell’area Gole del Raganello, nel comune di Civita, tratto ponte del Diavolo/Pietra Ponte;

dato atto che l’area posta sotto sequestro è stata affidata alla custodia del sindaco pro tempore del comune di Civita il quale è tenuto a garantire e salvaguardare la pubblica e privata incolumità;
richiamata l’ordinanza n°14/2018 con la quale veniva disposto il divieto di accesso alle Gole del Raganello nel tratto dal Ponte del Diavolo alla località “Pietra Ponte” già oggetto di sequestro da parte della Procura di Castrovillari (Proc. Pen. 3385/2018 RGNR Mod 44);
considerato l’imminente periodo estivo “luglio – agosto”, caratterizzato da una maggiore affluenza di visitatori che si recano nel borgo di Civita per ammirarne le sue bellezze;
ritenuto opportuno mettere in atto misure più restrittive, impedendo fisicamente l’accesso alle Gole del Raganello, già oggetto di divieto di accesso
visto l’articolo 54 del decreto legislativo 267/2000 e successive modificazioni e integrazioni
ha disposto
di adottare misure più restrittive finalizzate all’impedimento fisico di accesso alle gole del Raganello nei punti di ingresso alle Gole stesse presenti nel comune di Civita;
di autorizzare l’apposizione di una fune in acciaio a sostegno della rete da cantiere di colore rosso, da apporre all’ingresso delle Gole dal Ponte del Diavolo a salire nonché all’innesto del dsentiero presso l’Ostello della Gioventù;
che venga intensificata la segnaletica verticale, mediante l’informativa sui citati divieti già dall’ingresso dei sentieri di accesso alle Gole del Raganello;
che i richiamati divieti e impedimenti vengano estesi anche al ponte d’Ilice.
Il sindaco Tocci, con l’ordinanza n°16/2019, ha disposto, altresì,
la massima pubblicità della stessa ordinanza, da divulgare sia a mezzo stampa che mediante diffusione visiva
che la citata ordinanza sia trasmessa per quanto di rispettiva competenza ai comuni di Francavilla Marittima, Cerchiara di Calabria, San Lorenzo Bellizzi, affinchè il rispetto dell’ordinanza sia garantito, dando notizia allo scrivente di tutti gli adempimenti adottati.

Leggi qui!

Cosenza – Il Sindaco assegna i Settori ai Neo Dirigenti

Questa mattina il sindaco Mario Occhiuto ha avuto un lungo e proficuo colloquio con i …