Home / CALABRIA / Cosenza – Dall’Unical le case ecologiche e sostenibili del futuro

Cosenza – Dall’Unical le case ecologiche e sostenibili del futuro

Case ecologiche in legno, autosufficienti, sostenibili e anche confortevoli. In sintesi, saranno queste le abitazioni del futuro. E parleranno calabrese. “Zero Net Energy Wood house”, questo il nome dell’innovativo progetto, nato infatti all’interno dell’Università della Calabria grazie alle attività del Gruppo di Ricerca di Sistemi Elettrici per l’Energia e CRETA Energie Speciali, spin off dello stesso ateneo. Fondamentale la partnership con due realtà locali: la Alfano Spa di Amantea, con il ruolo di capofila e con competenza nella costruzione e ristrutturazione di abitazioni in legno, e l’azienda Mannella Srl di Vibo Valentia, specializzata nella lavorazione del legno.

L’idea si inserisce a pieno all’interno della rivoluzione energetica in atto che nei prossimi anni porterà ad un graduale abbandono dei combustibili fossili per favorire invece le fonti rinnovabili (in primis sole e biomassa solida a filiera corta e ultracorta). Il tutto sarà reso possibile grazie all’utilizzo di soluzioni innovative che permetteranno al modulo abitativo di operare anche in assenza del collegamento con la rete elettrica e quindi di essere completamente autosufficienti dal punto di vista energetico anche utilizzando i moderni veicoli elettrici come accumulatori mobili inaugurando una nuova era quella che andrà dalla “mobilità dell’energia all’energia della mobilità”.

Tra gli obiettivi fondamentali del progetto, finanziato all’interno del POR Calabria FESR-FSE 2014-2020 c’è l’utilizzo del legno, risorsa naturale di cui è ricca la Calabria, come materia prima per la costruzione e per tendere all’autarchia energetica delle abitazioni.

Il progetto sarà presentato il prossimo 7 giugno all’Hotel Mediterraneo di Amantea (Cosenza) a partire dalle 14. Ad illustrarne i dettagli sarà il responsabile del progetto Daniele Menniti, professore ordinario di Sistemi Elettrici per l’Energia, che ne discuterà insieme a Mario Maiolo, Presidente della Green Home s.c.a.r.l., Rocco Alfano, Presidente della Alfano Spa e BigMat Italia, Anna Pinnarelli Nicola Sorrentino, Ricercatori in Sistemi Elettrici per l’Energia dell’Unical, Damiano Frittitta, Electic Mobility Section Manager di Nissan Italia e Giovanni Brusco, Direttore Tecnico di CRETA Energie Speciali. 

Durante il convegno saranno illustrate le soluzioni progettuali per la realizzazione dei prefabbricati in legno del tipo NZEB (Near Zero Energy Building) dotati di particolari tecniche impiantistiche destinate a sfruttare a pieno le fonti di energia rinnovabili. Verranno evidenziati i benefici economici, ambientali e sociali che possono derivare dall’uso di una risorsa locale, il legno appunto, particolarmente abbondante in Calabria in combinazione all’impiego di risorse energetiche, come ad esempio il sole, ampiamente presenti entrambi nella nostra regione. Verrà, inoltre, posta particolare attenzione alle tecnologie abilitanti necessarie per il raggiungimento dell’autarchia energetica per la realizzazione di edifici energeticamente ed ecologicamente sostenibili e all’uso delle soluzioni impiantistiche per sfruttare le auto elettriche per alimentare le abitazioni e, non solo, per essere ricaricate anche in assenza di rete elettrica persino da una caldaia a pellet in caso di emergenza. 

Subito dopo si terrà la tavola rotonda dal titolo “Programmi regionali per lo sviluppo sostenibili”. A discuterne insieme a Daniele Menniti e Mario Maiolo, l’Assessore Regionale alle Infrastrutture, Roberto Musmanno, il Direttore Settore Ricerca Scientifica e Innovazione Tecnologica della Regione Calabria, Menotti Lucchetta, il Direttore Tecnico del Polo Net, Salvatore Leto e l’Esperto di Finanziamenti alle Imprese di Fincalabra, Luca Mungo.

I saluti di apertura saranno affidati al presidente del Collegio Geometri e Geometri Laureati di Cosenza, Giuseppe Alberto Arlia, al presidente dell’Ordine degli architetti di Cosenza, Pasquale Costabile, al presidente degli Ordini degli ingegneri, Carmelo Gallo e al segretario AIET Sezione Calabria, Antonio Graziano.

 

Leggi qui!

Tragedia sui binari, treno travolge una persona

Una persona è stata investita da un Frecciabianca 8863 partito da Reggio Calabria e diretto …