• Home / CALABRIA / Unindustria Calabria, rinnovo sezioni Sanità e Materiali costruzione

    Unindustria Calabria, rinnovo sezioni Sanità e Materiali costruzione

    Sono stati rinnovati gli organismi di rappresentanza delle sezioni merceologiche “Sanità” e “Materiali da costruzione” di Unindustria Calabria.

    Alfredo Citrigno del Centro Clinico San Vitaliano e del Gruppo Citrigno è stato eletto alla carica di presidente della Sezione “Sanità” di Unindustria Calabria e della territoriale di Catanzaro. Vicepresidente è Giancarlo Greco (IGreco Ospedali Riuniti, presidente sezione territoriale di Cosenza). Eletti anche Antonino Cuzzucoli (azienda Medi Line e presidente sezione territoriale di Reggio), Ferdinando Scorza (Progetto Terza Età, presidente sezione Territoriale di Crotone) e i consiglieri Michele Di Tommaso (Anmi Siss), Giuseppe Marasco (Nuova Gamma), Anna Maria Martelli (Casa di Cura Villa Sant’Anna), Giovanni Battista (Ripoli Cooperativa San Biagio) e Adriano Spina (Medicura Holding). Per la sezione Materiali da costruzione, Legno e arredo, presidente regionale è stato eletto l’imprenditore Saverio Nisticò dell’impresa Dynamis che guida anche sezione territoriale di Catanzaro. Il consiglio direttivo della sezione si completa con l’elezione di Bruno Crucitti (Crucitti Group e presidente sezione territoriale di Reggio), Giacinto Callipo (Callipo srl, presidente sezione territoriale di Vibo), Umberto Mungo (Mungo Dante, presidente sezione territoriale di Cosenza), Ferdinando Muto (Muto e Partners, presidente sezione territoriale di Crotone) e del consigliere Loredana Laganà (Siel). “Il notevole invecchiamento della popolazione cui stiamo andando incontro ed il diritto alla salute da parte di tutti i cittadini – ha detto il presidente di Unindustria Calabria, Natale Mazzuca augurando buon lavoro ai nuovi vertici – devono costituire una base fondamentale per guardare a policy che concepiscano il servizio sanitario e la filiera della salute come asset strategici su ci puntare per rendere la nostra sanità più efficace. E’ necessario un dialogo tra operatori pubblici o privati che miri ad un livello soddisfacente delle prestazioni, costruendo un sistema sempre più integrato che in maniera virtuosa sappia interessarsi al benessere sociale, evitando di fatto quella migrazione sanitaria che tanto costa all’ economia della nostra regione”. In riferimento alla sezione Materiali da Costruzioni, Legno e Arredo, Mazzuca ha auspicato che “con la ripresa della filiera dell’edilizia anche questi comparti possano dispiegare nuove energie, tanto in termini occupazionali che di distribuzione della ricchezza prodotta sui territori. Ai lavori delle assemblee sono intervenuti i presidenti di Confindustria Crotone Michele Lucente e di Confindustria Catanzaro Aldo Ferrara ed i direttori di Unindustria Calabria Rosario Branda e di Confindustria Catanzaro Dario Lamanna. (ANSA)