Home / CITTA / Cosenza / Deferito amministratore Rende Servizi SRL per deposito e abbandono rifiuti (CS)

Deferito amministratore Rende Servizi SRL per deposito e abbandono rifiuti (CS)

I Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Cosenza hanno denunciato alla Procura della Repubblica di Cosenza l’Amministratore della Rende Servizi srl per deposito ed abbandono incontrollato di rifiuti sul suolo.

Si è giunti al sequestro dopo un controllo dei militari in C.da Macchialonga del Comune di Rende, all’interno di un grosso complesso di proprietà del Comune di Rende, dove vi erano due aree in cui erano presenti diversi cumuli di rifiuti speciali depositati ed abbandonati in modo incontrollato sul suolo. Si è quindi accertato che le aree oggetto dell’abbandono di rifiuti sono nella disponibilità della Rende Servizi SRL e che i rifiuti rinvenuti erano riconducibili alle molteplici attività che tale Società svolge sul territorio del Comune di Rende tra le quali, la cura e manutenzione del verde pubblico, la manutenzione delle strade, degli impianti di illuminazione pubblica, della rete fognaria, ecc. Sul luogo sono stati rinvenuti varie tipologie di rifiuti quali bidoni contenenti rifiuti pericolosi, la cui natura è in corso di accertamento attraverso analisi mirate, bidoni di vernici, imballaggi di arredi stradali e materiali per la riparazione delle strade, sfalci e potature del verde pubblico, calcinacci, bidoni per olio minerale da autotrazione. Si è quindi proceduto, alla presenza dell’Amministratore della Società, ad effettuare i rilievi e gli accertamenti di rito e a procedere al sequestro dell’area e dei rifiuti messi a disposizione della competente Procura della Repubblica di Cosenza per la loro compiuta identificazione e qualificazione. L’amministratore della Rende Servizi srl è stato deferito per il reato di deposito ed abbandono incontrollato sul suolo di rifiuti speciali da parte di Ente o Impresa.

Leggi qui!

Malvito (Cs) – Denunciato un uomo per furto venatorio

Un uomo di Malvito è stato denunciato per “furto venatorio” da parte dei Carabinieri Forestale. …