Home / CITTA / Cosenza / Corigliano Rossano – Corso di “Operatore moto d’acqua per il salvataggio”
Delfino spiaggiato a Caminia

Corigliano Rossano – Corso di “Operatore moto d’acqua per il salvataggio”

Partirà il prossimo mese di maggio l’innovativo corso di “Operatore moto d’acqua per il salvataggio”, organizzato grazie ad un protocollo d’intesa tra l’I.I.S “Green-Falcone e Borsellino” di Corigliano-Rossano, la Società nazionale di Salvamento, l’associazione “Laghi di Sibari” e la Lega Navale Italiana. L’iniziativa, che consentirà di formare figure professionali altamente specializzate nel settore del soccorso in acqua, è stata presentata nel corso della “Giornata del Mare” tenutasi giovedì 11 aprile al Centro congressi della Casa Bianca Group ai Laghi di Sibari, e ha ricevuto anche il plauso da parte dell’Ufficio scolastico regionale.

Il Direttore Generale dell’Usr Calabria Maria Rita Calvosa, ha elogiato le progettualità messe in campo dall’istituto scolastico diretto dal Dirigente Alfonso Costanza, ribadendo quanto sia fondamentale ampliare l’offerta formativa promuovendo attività legate a tutto ciò che questo territorio offre in termini di risorse e di potenzialità. “Iniziative come questa – ha affermato il Dg dell’USR Calabria – dovrebbero ampliarsi e moltiplicarsi. Si tratta di progettualità che consentono ai ragazzi di formarsi e specializzarsi, offrendo numerosi sbocchi in termini occupazionali anche per far sì che i nostri giovani possano restare in questo territorio e incrementarne lo sviluppo complessivo. Qui le potenzialità sono enormi e occorre, come già sta facendo l’istituto diretto dal Dirigente Costanza, attivare sinergie per sfruttare al meglio e valorizzare le risorse che la nostra regione ci offre”. Il Dg Calvosa, dopo il convegno, ha effettuato una visita istituzionale presso l’I.I.S. Green – Falcone e Borsellino, esternando apprezzamenti anche per i laboratori attivati a servizio degli indirizzi Moda, Nautico e Aeronautico.

Variegata l’offerta formativa dell’Istituto, illustrata dal Dirigente scolastico Alfonso Costanza che, nel corso del convegno, ha presentato anche gli indirizzi di studio soffermandosi in particolare sui due che saranno attivati nell’anno scolastico 2019/2020 “Servizi culturali e dello spettacolo” e “Gestione delle acque e risanamento ambientale”.

Il corso che partirà a maggio, di alto profilo professionalizzante e aperto a tutti i maggiorenni, consentirà di ottenere una formazione specifica e di ridurre i tempi di intervento nelle attività di soccorso in acqua. “L’operatore di moto d’acqua – afferma il Ds Alfonso Costanza – ha competenze di primo soccorso ed è in possesso di patente nautica che gli consente di essere in grado di pilotare questo mezzo per salvare vite umane. Si tratta di una figura essenziale soprattutto per quel che riguarda la variabile tempo, poiché sappiamo bene quanto sia fondamentale intervenire rapidamente nelle operazioni di soccorso”.

In una regione come la Calabria, con i suoi 800 chilometri di costa, assume una valenza straordinaria puntare sulla formazione di figure professionali da impiegare in questo settore, così come ha ribadito anche il presidente dell’associazione “Laghi di Sibari” Luigi Guaragna nel ricordare tutte le attività promosse negli anni a tutela dell’ambiente, del mare e della costa.

“L’operatore di moto d’acqua – illustra Vincenzo Farina, presidente della sezione Jonio cosentino della Società Nazionale di Salvamento – è un bagnino professionale di salvataggio, in possesso di patente nautica, il quale, con la formazione dei nostri istruttori della SNS acquisisce un titolo che gli consente di muoversi in sicurezza anche in contesti difficili quali, ad esempio, mare ingrossato o grande distanza dalla costa”. Una figura che potrà consentire a tutti i fruitori del mare maggiore tranquillità, con delle postazioni strategiche lungo la costa e nei luoghi maggiormente frequentati dai bagnanti. Il tutto con l’obiettivo di valorizzare le professionalità creando occasioni occupazionali sul territorio, che rientra tra gli scopi della partnership avviata da tempo tra la Società Nazionale di Salvamento e l’I.I.S. Green – Falcone e Borsellino nell’ambito della quale sono già state realizzate diverse progettualità.

Il mare, le sue potenzialità e le sue risorse sono stati i temi al centro del convegno che ha fatto registrare l’importante contributo di numerosi esperti. Ai lavori, coordinati dall’esperto nautico Francesco Gallo, sono intervenuti: Maria Rita Calvosa, direttrice generale dell’Ufficio scolastico regionale; Antonio Vuoto, presidente liquidatore di Casa Bianca Group, Leucino Cavuoto, vicepresidente del WWF Calabria Citra; Luigi Guaragna, presidente dell’Associazione “Laghi di Sibari”; Alfonso Costanza, dirigente scolastico dell’I.I.S “Green-Falcone-Borsellino”; Evelina Provenza, componente del comitato medico-scientifico Società Nazionale di Salvamento; Vincenzo Farina, direttore della sezione Jonio cosentino della Società nazionale di Salvamento; Carmine Nigro, geologo; Salvatore Martilotti, presidente dell’associazione piccola pesca Corigliano-Rossano; Martino Maria Rizzo, responsabile del Settore Igiene Pubblica dell’Asp di Cosenza. Tra i presenti anche un rappresentante del Commissariato di P.S. di Castrovillari e i Carabinieri della Tenenza di Cassano Ionio, Vittoria Guarini e Domenico Nicoletti Assessore e Presidente del Consiglio Comunale di Francavilla Marittima.

Leggi qui!

Tirocini non pagati, enti accreditati in crisi. Protesta a Cosenza

Graduatorie dei bandi per l’istruzione e la formazione bloccate, indennità di tirocinio relative a dote  …