Home / CALABRIA / Castrovillari – LSU-LPU assemblea permanente indetta dalla RSU

Castrovillari – LSU-LPU assemblea permanente indetta dalla RSU

Forte il grido d’allarme anche dal capoluogo del Pollino a sostegno e tutela della dignità e lavoro di migliaia persone precarie, stanche di essere a rischio.

Presidio, dunque, anche a Castrovillari ieri mattina dei lavoratori Lsu/Lpu del Comune a sostegno e richiamo della vertenza nazionale in atto nei confronti del Governo centrale il quale, al momento, non ha diramato alcuna nota ufficiale in merito alla soluzione della loro vicenda rendendo sempre più reale il rischio della perdita del lavoro se non verranno stanziati gli appositi finanziamenti ed emanate le opportune deroghe.
L’iniziativa ha riguardato un’assemblea permanente indetta dalla rappresentanza sindacale unitaria del Comune nella sala consiliare del Palazzo di città con il blocco contestuale dei servizi che espletano questi lavoratori.
Nell’Assemblea gli stessi hanno messo in risalto che questa attenzione, finora mostrata dai Governi precedenti e dalle varie amministrazioni, che da 20 anni a questa parte hanno utilizzato Lsu ed Lpu in servizi essenziali per la collettività, non è stata sufficiente a risolvereo definitivamente la problematica in essere.
E’ emerso, inoltre, dall’assemblea che oggi , finalmente, si può raggiungere il traguardo storico della stabilizzazione di tutti i lavoratori. Questi sono convinti che tale traguardo sarà raggiunto solo ed esclusivamente grazie alla loro tenacia.
Solidarietà è stata espressa dall’Amministrazione e diverse sono state le testimonianze di vicinanza.
L’assemblea si protrarrà, comunque, ad oltranza sino a quando i lavoratori non riceveranno notizie rassicuranti dal governo centrale.
Il Comune di Castrovillarisi , d’altra parte, si era già fatto promotore la scorsa settimana di una iniziativa istituzionale con i primi cittadini e le municipalità di Esaro e Pollino inviando ai Ministri dell’Interno e del Lavoro, ai presidenti di Camera e Senato, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri ed alla Prefettura, una delibera richiamando lo stato dei fatti, per sostenere il diritto di tanti lavoratori precari, per denunciare la situazione di rischio che vivono i Comuni nel caso queste unità non vedessero rinnovarsi i contratti e spiegare l’importante lavoro che svolgono Lsu ed Lpu.
Il documento oltre ad esprime la volontà unitaria dei rappresentanti Territoriali comunica pure che per sostenere al meglio il diritto di tanti lavoratori precari sono pronte mobilitazioni e , in caso estremo, pure la restituzione delle funzioni da parte dei Sindaci , certi della bontà di questa legittima Battaglia che ancora una volta interessa il Mezzogiorno e la Calabria fortemente decurtati dalle politiche di attenzione e sviluppo del Governo anche con sensibili trasferimenti erariali.

Leggi qui!

Sostituzione vecchia condotta, lunedì niente acqua a Corigliano (Cs)

Lunedì 18 marzo sarà interrotto il servizio idrico in località MEZZOFATO, VISCIGLIETTI, TORRE DI MEZZO, …