Home / CITTA / Cosenza / NAVETTA NOTTURNA UNICAL, RUSSO (RÈF): “CONVENZIONE AMACO PER GLI UNIVERSITARI

NAVETTA NOTTURNA UNICAL, RUSSO (RÈF): “CONVENZIONE AMACO PER GLI UNIVERSITARI

Il problema del trasporto pubblico locale è da sempre uno dei più sentiti dagli inquilini del Campus di Arcavacata e si acutizza ancora di più negli orari notturni, quando i mezzi pubblici si fermano. Gli studenti “fuori sede” costituiscono la maggioranza degli iscritti all’Unical, pertanto per molti diviene un problema vivere l’intera area urbana, specie di notte nel fine settimana. “Siamo da sempre abituati a dare risposte anziché sollevare problemi” dichiara Mario Russo, candidato al Senato Accademico con Rinnovamento è Futuro, in quota RDU, autore della convenzione stipulata tra AmacoSpA e Rinnovamento Democratico Universitario. “Abbiamo consegnato a tutti i nostri colleghi la più grossa innovazione in termini di apertura alla città che il Campus abbia mai visto – dichiara Russo – un servizio fondamentale per consentire a tutti di vivere il territorio e non solo la cittadella universitaria”. Il servizio sarà attivo venerdì e sabato dalle 20.00 alle 02.00 sui territori di Cosenza, Rende e Castrolibero: tutti gli Studenti, chiamando al 328 9877343, potranno prenotare il servizio e farsi prelevare e riaccompagnare direttamente al proprio domicilio.
Grazie alla convenzione Amaco-RDU, la tariffa sarà di soli 4€ andata e ritorno per utente, per gruppi di almeno 4 viaggiatori. Per accedere alla tariffa promozionale bisognerà compilare un modulo presso la sede RDU (cubo 7/11, sotto ponte coperto) ed esibire il tesserino universitario a bordo. Nei prossimi giorni saranno presenti dei banchetti sul Ponte Bucci per promuovere l’iniziativa e raccogliere le adesioni. “Un ringraziamento speciale va a Paolo Posteraro, amministratore unico Amaco, e a tutta l’azienda per la grande disponibilità dimostrata” si legge in chiusura del comunicato diramato dal candidato al Senato Accademico.

 

 

Leggi qui!

La pizza più buona d’Italia? Si mangia in una pizzeria calabrese

La pizza più buona d’Italia a Napoli?  No e neanche a Roma. Secondo i dati …