Home / CITTA / Cosenza / Cosenza – Primo “Workation” Camp italiano per aspiranti nomadi digitali
WORKATION CAMP - COME DIVENTARE NOMADE DIGITALE

Cosenza – Primo “Workation” Camp italiano per aspiranti nomadi digitali

Work e Vacation, due parole chiave che unite danno vita a “Workation” un’esperienza di viaggio, lavoro e formazione da condividere insieme ad altri all’interno della stessa residenza.
Nel coliving Home 4 Creativity, a Montalto Uffugo (CS), Roberta Caruso, imprenditrice filosofica, assieme ad Alberto Mattei, fondatore di Nomadi digitali e Francesco Biacca, Ceo di Evermind, la web agency fondata sul remoteworking, propongono una workation dedicata a chi aspira a diventare nomade digitale.
Perché? Perché gli organizzatori credono fortemente che anche le professioni tradizionali (avvocati, ingegneri, giornalisti, counselor e tanti altri) possano e debbano usufruire degli strumenti del digitale per semplificare i processi di lavoro, ottimizzare i tempi di realizzazione di ogni progetto e soprattutto godere dell’opportunità
di lavorare da remoto, potendo vivere e viaggiare ovunque nel mondo senza mettere in standby i propri impegni professionali.
Dal 13 al 20 gennaio 2018 e dal 12 al 19 maggio il primo “Workation” Camp italiano per aspiranti nomadi digitali propone avventura, ispirazione, condivisione e un’esperienza di viaggio autentica per sperimentare lo stile di vita da nomade digitale e il remote working.
Sette giorni durante i quali si affronteranno le strategie, le opportunità e gli strumenti per lavorare da remoto ovunque nel mondo vi sia una connessione alla rete. Si praticherà lo shake filosofico, un metodo per tirar fuori passioni e talenti, trasformandoli in occasioni per diventare imprenditori di se stessi.
Ma non sarà solo formazione e lavoro, perché nel corso della settimana si conoscerà una parte di Calabria, andando alla ricerca di curiosità, delle bellezze del territorio e degli abitanti che lo vivono, condividendo un’esperienza di vita e di viaggio a stretto contatto con imprenditori, remote worker e professionisti nomadi digitali.
Una “Workation” ricca di incontri a cui prenderà parte anche Giovanni Battista Pozza, imprenditore, nomade digitale e fondatore di “Be Happy Remotely” che racconterà l’importanza della felicità sul lavoro.
E poi cene social a mt20, team building creativi, musica, coworking e divertimento.
Iscriversi alla “Workation” è semplice basta visitare il sito (http://www.homeforcreativity.com/nomadi-digitali-workation-formazione-13-20-gennaio-2018/), raccontare qualcosa di sé e “scegliere – spiegano gli organizzatori – di fare il primo passo verso il cambiamento, ormai inevitabile”.

Leggi qui!

L’Arpacal qualifica le acque destinate alla balneazione di Trebisacce eccellenti

Le acque del Comune di Trebisacce destinate alla balneazione sono state classificate dall’Arpacal come ECCELLENTI. …