• Home / CITTA / Catanzaro / Il compagno le sferra un pugno dopo l’ennesimo scatto d’ira, lei lo denuncia: scatta la misura cautelare
    Volanti Polizia

    Il compagno le sferra un pugno dopo l’ennesimo scatto d’ira, lei lo denuncia: scatta la misura cautelare

    Gli agenti del Commissariato di Catanzaro Lido hanno notificato e dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa a carico di T. G., di anni 39, poiché indagato per il reato di maltrattamenti in famiglia in danno della propria compagna convivente, V. N., trentunenne.

    La misura cautelare è originata da una denuncia presentata lo scorso 10 agosto dalla donna, appena all’indomani dell’entrata in vigore delle citate novità normative, che presentatasi presso il Commissariato di Catanzaro Lido, ha raccontato gli ultimi anni di convivenza con il proprio compagno, con il quale ha un figlio di 6 anni, passati in un crescendo di insulti, minacce e scatti d’ira, spesso violenti, susseguitisi negli anni, fino a culminare il 9 agosto, in cui l’uomo sferrava, nel corso dell’ennesima lite, un violento pugno alla donna, che induceva quest’ultima, dopo aver fatto ricorso alle cure mediche , a presentarsi alla Polizia per sporgere denuncia.

    Le indagini eseguite tempestivamente dagli agenti della squadra di polizia giudiziaria del Commissariato di Catanzaro Lido, nell’ambito delle direttive fornite dal P.M. Dott.ssa Irene Crea, hanno consentito di circostanziare e comprovare quanto raccontato dalla donna, facendo emergere in maniera inequivocabile i numerosi episodi di violenza, fisica e morale, cui la donna era da tempo vittima. La gravità , la numerosità e l’abitualità degli episodi, aggravati dalla finalità spesso denigratoria ai danni della vittima, hanno pertanto indotto il P.M. a richiedere al G.I.P. la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa, eseguita alla vigilia di ferragosto.