• Home / CITTA / Catanzaro / Concorso Istituto zooprofilattico, Oliverio scrive al direttore Limone

    Concorso Istituto zooprofilattico, Oliverio scrive al direttore Limone

    Il presidente della Regione Mario Oliverio scrive al direttore generale dell’Istituto zooprofilattico sperimentale del Mezzogiorno Antonio Limone per chiedere la riapertura dei termini del concorso pubblico, per titoli ed esami, per due dirigenti amministrativi da assegnare uno all’area economica e l’altro all’area amministrativa.

     

    In apertura della lettera il presidente Oliverio ricorda che il bando è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 25 del 29.3.2019 e sul Bur Calabria n. 39 dell’11.4.2019 e che sulla tempistica del bando (prima sulla Gazzetta Ufficiale e successivamente sul Bollettino Ufficiale delle due Regioni interessate) un consigliere regionale ha fatto pervenire un’interrogazione a risposta perché ciò avrebbe impedito la partecipazione di potenziali interessati.

    “In particolare – scrive Oliverio – l’interrogazione riguarda l’irrituale inversione della tempistica nella pubblicazione del bando che, al di là degli eventuali ritardi nella pubblicazione dell’avviso sul Bur Calabria – dovuti, anche, alla difficoltà di accesso al link da voi indicato – ai sensi dell’art. 2, co. 6 del D.P.R. 10 dicembre 1997, n. 483 ‘Regolamento recante la disciplina contrattuale del Servizio Sanitario Nazionale’ – giustamente citato nella Vostra determinazione n. 335 del 5.3.2019 di indizione del concorso ed approvazione del bando ‘il bando deve essere pubblicato sul bollettino ufficiale della Regione e, per estratto, sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana. Al bando deve essere data la massima diffusione; mentre il successivo comma 7, dello stesso articolo, prevede che ‘il termine per la presentazione delle domande di partecipazione ai concorsi scade il trentesimo giorno successivo a quello della pubblicazione del bando, per estratto, nella Gazzetta Ufficiale’.

    È evidente – precisa il presidente Oliverio – che lo spirito della norma, nonché l’impostazione della stessa, prevedono la pubblicazione integrale del bando sul Bollettino Ufficiale della Regione quale momento propedeutico alla pubblicazione di un estratto dello stesso sulla Gazzetta Ufficiale. D’altra parte la decorrenza dei termini non può che partire dall’ultimo documento pubblicato.

    Pertanto, alla luce di quanto sopraesposto, nello spirito di leale collaborazione fra gli enti, ed al fine di: evitare eventuale contenzioso da parte di chi non ha potuto partecipare, di garantire la par condicio fra i potenziali partecipanti di assicurare la massima partecipazione alle selezioni si chiede la riapertura dei termini del concorso in oggetto”.