Home / CITTA / Catanzaro / Maturina fantesca, erede di Leonardo da Vinci in scena al Liceo Campanella

Maturina fantesca, erede di Leonardo da Vinci in scena al Liceo Campanella

Lunedì 11 marzo 2019 alle ore 20,30 sul palcoscenico dell’Auditorium del Liceo Campanella, messo a disposizione dal dirigente scolastico Dott. Martello, riprende l’attività teatrale a Lamezia Terme con la messa in scena dello spettacolo Maturina fantesca, erede di Leonardo da Vinci di e con Patrizia La Fonte.

La manifestazione, organizzata da AMA Calabria con il sostegno del MiBAC e della Regione Calabria, rientra nell’ambito delle iniziative promosse per il V centenario di Leonardo da Vinci 1519-2019.
Dopo il successo della scorsa stagione, Patrizia La Fonte riporta in teatro il personaggio realmente esistito di Maturina Fantesca. Una performance ironica e colta, recitata nella lingua del Cinquecento con respiro fiorentino, che sa esplorare nell’esistenza di una donna semplice e ingenua il ricordo del genio.La scena si svolge in un disimpegno accanto alla cucina nel maniero di Clos Lucé. Gli scritti e alcuni ritratti su tavola attendono di essere consegnati agli eredi di Leonardo da Vinci, morto il 2 maggio 1519, mentre era ospite del re Francesco I.


A Francesco Melzi, giovane discepolo del Maestro, andranno gli scritti e Giacomo Caprotti, pittore e allievo prediletto di Leonardo, erediterà alcuni quadri. E alla domestica Maturina, cosa andrà in eredità?
La saggia fantesca, che ha vissuto accanto a Leonardo negli ultimi anni, intrattiene il suo pubblico in attesa che qualcuno venga a reclamare l’eredità ancora nella casa del suo padrone. Divertenti dicerie e cronache domestiche danno spunto per riflessioni sulle arti e le scienze, le invenzioni e gli scritti letterari, mentre l’elogio del lavoro manuale fa sentire lei, donna del popolo, non poi così lontana dal genio di cui si era tanto presa cura.”


Grazie ad una lingua bellissima, ricca di sottili intercalari e di espressività ed eleganza
Patrizia La Fonte non perde di vista il gusto per il divertimento arguto e ironico, sia mentre con varie ipotesi tenta di indovinare l’identità del pubblico-personaggio, sia mentre si propone nella discreta ma decisa ricerca di un nuovo datore di lavoro, ora che messere Leonardo non c’è più.

Di assoluto valore Patrizia La Fonte, attrice di teatro, cinema, tv, autrice e docente. Diplomatasi all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio d’Amico nel 1978, ha lavorato con Antonio Salines, Duilio Del Prete, Edoardo Siravo, Daniele D’Anza, Lydia Biondi, solo per citarne alcuni, nei teatri romani e in giro per l’Italia. Ma non si è limitata a portare in scena personaggi scritti da altri, ha fatto altrettanto con drammaturgie uscite dalla sua penna, come “Maturina fantesca, erede di Leonardo da Vinci”, in lingua italiana del ‘500, in scena nei primi giorni di febbraio al Teatro Tor Bella Monaca di Roma e poi in giro per l’Italia. Nel suo lunghissimo curriculum non mancano nemmeno esperienze radiofoniche. In Tv la ricorderete come il volto di Olga Sciarra, nelle 10 serie di “Incantesimo”. Ha partecipato in episodi di molte altre serie televisive come “Provaci ancora Prof 7”, “Non dirlo al mio capo”, “Il commissario Manara”, o in film per la Tv quali “La guerra è finita”, “S.O.S. Befana”, “Romanzo familiare”. Nella sua carriera artistica non mancano nemmeno ruoli al cinema, dove è stata diretta da Mario Monicelli, Nanny Loy, Ferzan Ozpetec, solo per citarne alcuni, in pellicole come “Il male oscuro”, “Amici Miei III”, “Cuore Sacro”.

Patrizia, però, non ha scritto solo spettacoli teatrali, ma monologhi, format teatrali, televisivi. È stata presentatrice di serate. Dal 1983 è insegnante di discipline per lo spettacolo e la comunicazione. Dal 2008 insegna presso l’Accademia Internazionale di Teatro, Università privata con Corso di Laurea di I livello in Recitazione. Inoltre ha ideato il metodo ortofonico imitativo per imparare un buon italiano senza seguire le regole grammaticali, ma grazie a particolari tecniche di ascolto e imitazione. Questo suo studio e lavoro è racchiuso in un libro “Giusto per dire, guida poco teorica e molto pratica per l’italiano parlato”.

L’acquisto dei biglietti si può effettuare presso la sede dell’AMA Calabria a Lamezia Terme e la sera al botteghino dell’Auditorium. E’, inoltre, possibile acquistare on line sul sito https://www.amaeventi.org/evento/maturina-fantesca/

Leggi qui!

Catanzaro – Dario Ballantine sabato al Politeama per celebrare Dalla

Non tutti sanno che è anche uno scultore e ritrattista di valore. Tutti però ne …