• Home / CITTA / Catanzaro / Lamezia Terme – Impressioni mobili, il trekking urbano firmato Open Space

    Lamezia Terme – Impressioni mobili, il trekking urbano firmato Open Space

    Open Space – Associazione culturale torna sulle strade lametine con Impressioni mobili.

    Il primo appuntamento con la seconda edizione del trekking urbano è fissato per il 16 febbraio alle ore 15.00.
    L’evento è stato curato da Matteo Scalise, consulente storico di Open Space ed esperto di storia locale per Lameziaterme.it e Storicittà. Ogni sosta sarà accompagnata dai cenni storici relativi ai monumenti, ai luoghi o agli edifici visitati. In aggiunta all’approfondimento storico, le soste verranno altresì accompagnate da “incursioni” letterarie promosse da Open Space e aperte alle proposte e agli interventi dei partecipanti.
    Il percorso verrà raccontato per immagini da 35 Millimetri Associazione Artistica e Culturale. I partecipanti potranno condividere le foto scattate sui social usando gli hashtag #impressionimobili #openspace_ac.
    Il percorso consta di otto tappe all’interno del centro storico di Nicastro. Il punto di partenza, coincidente con la prima tappa, è nel piazzale del Santuario di Sant’Antonio. Qui verranno illustrati dei riferimenti storici circa la presenza dei frati cappuccini a Nicastro, sul culto antoniano nel corso dei secoli, sulla fiera e sulle tradizioni popolari ad essa connesse.
    La seconda tappa del percorso è la casa di Francesco Stocco, in Piazza San Giovanni: anche in questo caso ci si soffermerà sulla figura di Stocco. Ci si sposterà poi alla volta della terza tappa, ossia la villetta comunale con il monumento ai caduti della Prima guerra mondiale: qui si discuterà sulla storia del sito commemorativo e sulle motivazioni alla base della sua costruzione.
    Da qui si procederà verso la quarta tappa, vale a dire la statua dell’imperatore Federico II di Svevia collocata in via Garibaldi: qui i cenni storici esposti riguarderanno sia la statua, sia Palazzo Niccoli dove nacque il fondatore della città di Lamezia Terme, Arturo Perugini.
    Il cammino proseguirà passando per via Maggiordomo nel quartiere Torre e, nei pressi della Clinica Garo che fungerà da quinta tappa, si parlerà della storia del quartiere.
    Da qui si giungerà in via mons. Vittorio Moietta, la sesta tappa, dove si aprirà il focus sul seminario vescovile, sul Museo Diocesano, sulla Casa municipale dell’ex comune di Nicastro e sulla Curia Vescovile.
    Dalla Curia Vescovile, poi, lo spostamento in direzione della statua della Madonnina, l’ottava tappa, con la relativa storia del monumento. Il percorso si concluderà tornando indietro alla volta del Santuario di Sant’Antonio.