Home / CITTA / Catanzaro / Agente di polizia penitenziaria aggredito da due detenuti: pretendevano i farmaci

Agente di polizia penitenziaria aggredito da due detenuti: pretendevano i farmaci

Un assistente capo della Polizia Penitenziaria ha subito l’aggressione di due detenuti, uscendone contuoso e ferito dalla collutazione.
E’ accaduto all’interno del carcere di Catanzaro e a darne notizie è la segreteria regionale dell’Uilpa Polizia Penitenziaria che manifesta, naturalmente, solidarietà alla vittima dell’accaduto.

Secondo quanto emerso l’aggressione sarebbe stata generata dal malcontento dei due detenuti, entrambi rom, per non avere avuto consegnati i farmaci che avevano richiesto.

Il possesso all’interno delle celle non è consentito, ma questo non è stato sufficiente per placare il malcontento dei due che, una volta divelto il piede di uno dei tavolini presente all’interno del loro ambiente, lo hanno utilizzato come corpo contundente nell’aggressione all’agente.

Nel carcere di Catanzaro è sempre attuale il problema del sovraffollamento. Sono, infatti, circa settecento le persone recluse e questo non agevola il mantimenti della calma all’interno dell’istituto penitenziario.

Leggi qui!

Gratteri: “Omicidio Scopelliti? Bombardieri non trascurerà una virgola”

“Il procuratore capo di Reggio Calabria Giovanni Bombardieri non trascurerà nemmeno una virgola. Lo conosco …