Home / CITTA / Catanzaro / Manifestazione Cgil e Uil, sostegno anche di “Libera”
Manifestazione Cgil e Uil
Un momento della manifestazione

Manifestazione Cgil e Uil, sostegno anche di “Libera”

Alla manifestazione Cgil e Uil hanno preso parte migliaia di persone: portare il popolo a commettere reati per fame è una vergogna

Si è conclusa la manifestazione nel piazzale antistante la Cittadella regionale promossa dalla Cgil e dalla Uil alla quale hanno partecipato migliaia di persone tra cui anche un gruppo di lavoratori del comparto forestazione. “Oliverio – ha detto il segretario generale della Cgil Calabria, Angelo Sposato – ha garantito ai forestali duecento milioni di euro, ma si tratta di fondi che erano già destinati a questo comparto. Far passare le cose ordinarie come straordinarie in Calabria è diventato ormai un metodo. E noi non siamo più disposti ad accettarlo. Per il mondo del lavoro gli annunci non servono più”. “Siamo stanchi – hanno sostenuto alcuni lavoratori – perché non sappiamo, con quel poco che percepiamo, come fare per arrivare a fine giornata. Queste sono condizioni che alla lunga fanno veramente pensare di delinquere e non è giusto, non dovrebbe essere così. Lo diciamo ad Oliverio ed a tutti quelli che a fine mese arrivano con tranquillità. Questo è un Paese fondato sulla legalità e portare il popolo a pensare di commettere reati per sfamare i propri figli, è una vergogna”. Alla manifestazione era presente anche don Ennio Stamile che ha spiegato i motivi del sostegno di Libera alla manifestazione. “Il lavoro – ha detto – è la chiave essenziale della questione sociale soprattutto in Calabria, che purtroppo vive il dramma della ‘ndrangheta. Dove c’è la ‘ndrangheta non c’è sviluppo. E allora, oltre all’azione straordinaria della magistratura e delle forze dell’ordine, occorre che le forze politiche creino più lavoro in Calabria. Noi siamo qui per manifestare la nostra vicinanza a chi in Calabria libero non è. E in Calabria non è libero chi non arriva alla seconda settimana con il proprio stipendio, i precari, i giovani che vanno via, gli immigrati costretti a lavorare sottopagati nei campi, chi paga il pizzo e i cittadini costretti a rivolgersi agli usurai. Siamo qui per loro”.

Leggi qui!

SuperEnalotto, sfiorato il jackpot record, centrato un 5 da 29mila euro (CZ)

Colpo fortunato a Catanzaro nell’ultimo concorso del SuperEnalotto: sfiorato il Jackpot record, ma centrato un …