Home / CITTA / Si è conclusa la prima parte del Festival Euromediterraneo 2017

Si è conclusa la prima parte del Festival Euromediterraneo 2017

Con Biagio Izzo, si è conclusa la prima parte del cartellone del Festival Euromediterraneo di Altomonte edizione 2017, che ha avuto in scena al teatro C. Belluscio: Ermal Meta, Ettore Bassi, Corrado Tedeschi, Leonardo Manera, Carmen Consoli. Oltre all’evento della Notte Bianca nel centro storico e alla Festa della Terra che si è tenuta in contrada Casello.
Una prima parte, dunque, ricca di personaggi di rilevanza nazionale e internazionale con Carmen Consoli che ha portato il suo tour ad Altomonte dopo le tappe di Madrid, Barcellona, Matera e nei più importanti Festival italiani.
Una presenza questa (unica tappa in Calabria) in grado di esaltare Altomonte e il suo Festival perpetrando la tradizione di essere da 30 anni un appuntamento estivo nel quale poter assistere a spettacoli esclusivi e di grande qualità.
Un cartellone, questo della prima parte del Festival, che ha spaziato dalla musica al teatro, dalle opere classiche al cabaret, per soddisfare tutti i gusti. Ma che è servito, soprattutto, anche per gettare le fondamenta per il Festival delle prossime edizioni.
Infatti, molti degli artisti presenti hanno dato la propria disponibilità a tornare ad Altomonte per partecipare alle attività dell’Officina del Festival che nei prossimi mesi organizzerà una serie di incontri finalizzati non solo al trasferimento delle conoscenze, ma anche a dare vita ad un’Officina del Festival una struttura che sia punto di confronto e crescita professionale in ambito culturale nonché fucina di progetti e produzioni artistiche (fabbrica culturale) che consentirà di promuovere il Festival Euromediterraneo di Altomonte e tutto il contesto culturale calabrese nei teatri italiani.
A settembre verrà presentato il programma degli eventi previsti per la seconda parte del Festival (Divino Jazz, Premio Altomonte, ecc.).

Leggi qui!

Le Clementine di Corigliano Calabro sulla tavola di Papa Francesco

Dopo Lino Banfi, Gianni Morandi, oltre a centinaia di comuni cittadini d’ogni località italiana nonché …