Reggio – Tavolo in Prefettura emergenza idrica ad Arghillà

venerdì 11 agosto 2017
16:14

Si è tenuto in mattinata presso la Prefettura di Reggio Calabria l’incontro promosso dal Prefetto sul tema dell’emergenza idrica ad Arghillà, sollecitato dal Coordinamento di Quartiere e per il quale anche il Ministero dell’ambiente aveva fatto avere nella giornata di ieri una nota di richiesta di chiarimenti.
All’appello del Prefetto Michele Di Bari hanno risposto il Comune di Reggio Calabria, con il consigliere delegato per l’acqua Paolo Brunetti, il consigliere per la Protezione Civile Antonio Ruvolo, il responsabile manutenzione idrica Vincenzo Cuzzola, il manovratore per la zona di Arghillà Franco Mazza;
l’Aterp, con il dirigente tecnico per il Distretto di Reggio Calabria, Antonia Cartella, la Protezione Civile regionale con il funzionario Antonio Morabito,la Sorical, con il responsabile di Reggio Calabria Andrea Attisano.
La delegazione del Coordinamento di Quartiere era composta dal parroco di Arghillà Don Nino Iannò, da Giovanni Votano, Renato Di Pietro e Giuseppe Naim, mentre di ausilio al Coordinamento era presente anche l’ing. Pierfederico Puntorieri, del Dipartimento di Idraulica dell’Università Mediterranea. Ha coordinato i lavori il viceprefetto dott.ssa Antonia Surace, dirigente dell’area protezione civile, assieme alla dott.ssa Luisa Tripodi.
L’incontro tra tutti gli attori coinvolti nella crisi idrica ha consentito di affrontare problematiche complesse che si protraggono da anni e che vedono i cittadini di Arghillà privati , tra l’altro,anche di un servizio essenziale come l’acqua, tanto da attirare anche l’attenzione del Ministero dell’Ambiente che ha chiesto notizie in merito con la nota pubblicata ieri a firma del Direttore Generale.
I primi risultati emersi dall’incontro sono stati : 1) l’immediata presa in carico da parte dell’Aterp di una verifica tecnica con l’eventuale sostituzione degli allacci difettosi o obsoleti denunciati dal Comune già 4 anni fa, per i Comparti 1 e 3 e le scale a,b,e c. A parere dei rappresentanti del Comune , la loro sostituzione dovrebbe contribuire a far migliorare notevolmente l’afflusso dell’acqua nei comparti in oggetto, proprio quelli dove attualmente non arriva. Un sopralluogo disposto in tempo reale e fissato per oggi pomeriggio stesso tra i tecnici dell’Aterp e del Comune, con un rappresentante del Coordinamento di Quartiere, e della ditta, dovrebbe consentire una pronta esecuzione dei lavori necessari.
2) la razionalizzazione della distribuzione dell’acqua in tutta la zona servita dal serbatoio Alfieri (che serve la zona nord, Arghillà etc), con la disponibilità aggiuntiva di Sorical ad utilizzare parte della mandata del pozzo Scinale che serve il Carcere di Arghillà, misura urgente attuabile in tempi brevissimi che dovrebbe portare ulteriori benefici.
3) E’ stato comunque richiesto e ottenuto l’invio di una autobotte , messa a disposizione dalla Protezione Civile, per fronteggiare l’emergenza , in attesa della verifica dell’efficacia delle azioni proposte, che avranno effetto fra qualche giorno.
Il Comune ha fatto notare che tutto quanto sopra sarebbe comunque inutile s e non si riesce A LIMITARE L’ABUSIVISMO e l’uso improprio dell’acqua , che renderebbero vani gli sforzi profusi e si tradurrebbero in una beffa per i cittadini onesti e rispettosi delle leggi di Arghillà, che si vedrebbero penalizzati due volte, dagli usi incivili e dalla carenza dei servizi a causa degli stessi.
I rappresentanti del Comune hanno chiesto al Prefetto i mezzi e gli uomini per contrastare le situazioni di illegalità e ai cittadini un maggiore spirito collaborativo nell’utilizzo corretto dei beni comuni.
Il Coordinamento di Quartiere di Arghillà, nel ringraziare il Prefetto che ha assunto l’iniziativa odierna e tutti i soggetti partecipanti, attende di vedere l’esito concreto delle iniziative oggi assunte, monitorando la situazione giorno per giorno, riservandosi di avanzare altre soluzioni assieme ai tecnici qualora le misure oggi assunte si rivelassero insufficienti. Il Comune fa sapere che nei prossimi giorni gli orari di erogazione d’acqua saranno i seguenti: dalle 5 alle 9 per Arghillà Nord, dalle 9 alle 12 per Arghillà Sud.

Print Friendly