Catanzaro – Sabato al Musmi ‘Terre in vista’: Approdo nella ceramica contemporanea

giovedì 15 giugno 2017
13:47

Sabato 17 Giugno ore 18,00 nelle sale del Musmi si inaugura alla
presenza del Drettore del museo Dott.ssa Rosetta Alberto, del Presidente
della Provincia di Catanzaro Enzo Bruno e del Direttore artistico del
centro Savelli/Sukiya Antonio Pugliese la mostra “TERRE IN VISTA
approdo nella ceramica contemporanea”. Collettiva che vede la presenza
di quattordici artisti del panorama nazionale. “Terre in vista” è di
fatto la prima edizione di una rassegna sulla scultura ceramica
contemporanea inaugurata il 26 novembre 2016 negli spazi espositivi
della galleria Sukiya di Lamezia Terme, da tempo impegnata sul proprio
territorio nella promozione dell’arte della ceramica. Quella ceramica
un tempo relegata a ruolo di arte applicata nonostante dall’antichità ad
oggi illustri artisti abbiano operato con tale materia, solo per citarne
alcuni: Picasso, Mirò, Fontana, Arturo Martini, Fausto Melotti,
Leoncillo, Zauli e tanti altri. Ma oggi la ceramica fa registrare un
particolare dinamismo mostrandosi quale protagonista del panorama
dell’arte contemporanea. Lo dimostrano le tante iniziative, non ultima,
l’importante mostra “La scultura ceramica contemporanea in Italia”
tenuta alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, curata dal
maestro Nino Caruso e da Mariastella Margozzi, alla quale hanno preso
parte molti degli artisti invitati a “Terre in vista”. In particolare
questa iniziativa mira a favorire presso il grande pubblico la
conoscenza della produzione ceramica contemporanea e la sua storia. La
mostra è pensata come una prima rassegna che di anno in anno andrà a
indagare i vari aspetti e a individuare scuole, personaggi e territori
che hanno maggiormente influito sulla sua cultura, ma in particolare la
ceramica quale espressione della scultura contemporanea. “Approdo nella
ceramica contemporanea” per indagare e conoscere le diverse materie con
le quali gli artisti lavorano, comprendere le diverse tecniche,
perlustrare le diverse geografie in cui operano, fonti molte volte di
ispirazione ma anche scrutare e lasciarsi incantare dalle diverse forme
espressive. La nave è salpata per un lungo viaggio e dopo la sua
inaugurazione a Lamezia Terme la mostra è stata ospitata presso il Museo
dei Brettii e degli Enotri di Cosenza, presso la Lega Navale di Crotone
e nei prossimi giorni sarà fruibile presso Il Musmi di Catanzaro.
Quattordici le opere in esposizione realizzate dagli artisti: Luigi
Belli, Pino Deodato, Guido De Zan, Yvonne Ekman, Evandro Gabrieli,
Sandro Lorenzini, Massimo Luccioli, Simone Negri, Tonino Negri, Jasmine
Pignatelli, Carlo Pizzichini, Antonio Pugliese, Gabriella Sacchi, Serena
Zanardi, uniti da un progetto che mira alla divulgazione della scultura
ceramica contemporanea nelle sue diverse possibilità espressive. La
mostra sarà presentata dal critico d’arte Mario Verre che nel testo
introduttivo in catalogo scrive:“[…] “Terre in vista”mira a fornire uno
sguardo d’insieme su una significativa fenomenologia delle espressioni
coeve nell’ambito della ceramica d’arte. Il progetto è di ampio respiro
in quanto annovera la presenza di artisti di età, formazioni ed origini
diverse che si confrontano, con i loro rispettivi linguaggi e ciascuno
con il suo preciso modo di intendere il fatto artistico, con il mondo
della ceramica”.

E’ possibile visitare la mostra dall 17 al 30 giugno 2017
Orario 10,00/13,00 – 16,00/20,00

Print Friendly