A Catanzaro il “Gran gala del cuore”: dal 25 al 27 giugno seminari, sport e spettacoli

domenica 18 giugno 2017
8:55

Non si tratta del tradizionale congresso medico rivolto esclusivamente agli specialisti del “cuore”. L’intento del responsabile scientifico del II Congresso “Attualità e prospettive in cardiologia interventistica”, il dottore Roberto Ceravolo, è anche per quest’anno quello di puntare tutto sulla prevenzione. E di farlo attraverso due “attrattori” che richiamano il maggior numero di persone: lo sport e lo spettacolo. Così dal 25 al 27 giugno Catanzaro sarà la “capitale del cuore” con una serie di eventi che avranno l’obiettivo di far riflettere grandi e piccini sull’esigenza di “volersi bene”, tenendo cura, quando si è ancora in tempo, al proprio corpo e gettando quindi le basi per un benessere duraturo.
Location per il 2017 è il Teatro Politema che sarà capace di accogliere un pubblico vasto: sia per le sessioni congressuali, sia per gli spettacoli in cartellone. E, tra questi, c’è molto attesa per quello che giorno 26 avrà come protagonista Vittorio Sgarbi ed Elio Crifò, dal titolo “EsotericArte”. I misteri che circondano l’Arte italiana saranno al centro di un interessante e coinvolgente percorso che svelerà cosa si nasconde dietro alcune opere e ai loro autori. Un viaggio affascinante tra la cabala, la numerologia, la massoneria, i simboli e l’esoterismo che affascinerà gli spettatori.
Inoltre il Politema sarà la sede dei “Bancomheart” attraverso cui, chiunque ne abbia voglia, potrà sottoporsi a un elettrocardiogramma gratuito. L’esito sarà registrato su una particolare tessera magnetica, consultabile tramite computer, smartphone e tablet. Un’attività di screening che rientra in pieno negli obiettivi della tre giorni.
Dopo il successo dello scorso anno, si replica anche con la corsa (non competitiva) nello splendido scenario del Parco della Biodiversità: l’iniziativa, intitolata “Mi muovo e sto bene” e fissata per il 25 mattina, sarà una vera e propria festa dello sport in cui saranno coinvolte diverse discipline del fitness.
“Nonostante se ne parli sempre – spiega il dottore Roberto Ceravolo – bisogna continuare a diffondere con forza il messaggio che la prevenzione può fare molto per la nostra salute cardiovascolare. Le malattie che riguardano il cuore continuano a rappresentare la prima causa di morte nei paesi occidentali. Ma divulgare il rispetto di buone pratiche consentirebbe di ridurre i decessi sensibilmente, prevenendo patologie serie. Ecco perché – prosegue – ritengo essenziale non dedicare questo Congresso soltanto ai medici. E’ chiaro che non mancheranno i momenti di confronto tra gli specialisti, con relazioni affidate a luminari del settore. Tuttavia l’aspetto prettamente scientifico andrà a braccetto con quello più popolare, dedicato alla gente comune, con eventi di spettacolo e sport che riescono a divertire e, nello stesso tempo, a far riflettere. L’intera iniziativa – conclude Ceravolo – l’abbiamo voluta così intitolare “Gran gala del cuore”: sulla pagina facebook che porta lo stesso nome a breve sarà pubblicato tutto il programma nel dettaglio. Con la certezza che Catanzaro e la Calabria tutta risponderanno presente anche in questa occasione”.

Print Friendly