Crotone – Sottoscritto il contratto per l’esecuzione dei lavori di rifunzionalizzazione del depuratore cittadino

venerdì 05 maggio 2017
16:14

Arriva una notizia importante ed attesa da parte dell’Assessore ai Lavori Pubblici Tommaso Sinopoli che riguarda più aspetti della realtà cittadina, dalla tutela della salute dei cittadini all’ambiente passando per il recupero della vivibilità.

E’ stato firmato il contratto con la ditta aggiudicataria dei lavori di efficientamento e rifunzionalizzazione dell’impianto di depurazione comunale in località Passovecchio.

Il lavoro certosino dell’assessore Sinopoli e la specifica volontà dell’amministrazione Pugliese di trovare soluzioni per questo annoso problema ha portato a questo importante risultato che sblocca di fatto una situazione di stallo che si trascinava da anni.

La firma del contratto è stata preceduta dalla attività preparatoria dell’Ufficio Tecnico Comunale diretto dall’ing. Gianfranco De Martino rispetto all’attivazione di tutte le procedure necessarie per l’esecuzione dei lavori dell’impianto di depurazione della città di Crotone per un importo di 600.000 €

L’amministrazione ha inteso procedere, vista l’importanza dell’intervento nelle more dell’approvazione del bilancio di previsione ed allo stesso tempo in attesa della copertura finanziaria da parte della Regione Calabria.

Dopo l’indizione della procedura di gara si è giunti alla aggiudicazione ed alla relativa firma del contratto che di fatto avvia i lavori di riqualificazione.

Sono lavori importanti che riguardano in particolare la stasatura e pulizia della vasca di ingresso dei reflui, il ripristino della sezione di sollevamento, il ripristino della sezione di dissabbiatura lato fiume, il ripristino della sezione di dissabbiatura, il ripristino del ripartitore primario, il ripristino del sedimentatore primario nel settore nord e quello del sedimentatore primario nel settore sud, il ripristino dell’ispessitore grande.

Inoltre sono previsti interventi sulle vasche di ossidazione biologica, il ripristino del ripartitore secondario, dei sedimentatori secondari e della sezione disidratazione fanghi.

Print Friendly