Il 18 febbraio inaugurazione della nuova sede del PCI di Bova Marina

venerdì 17 febbraio 2017
15:55

Il Partito Comunista Italiano mette nuove radici, cresce e si rafforza ulteriormente.

Grazie all’abnegazione e all’impegno di un cospicuo gruppo di militanti e dirigenti comunisti di Bova Marina, riaprirà dopo tanti anni di assenza la Sezione del PCI nell’importante comune jonico.

Infatti, sabato 18 febbraio alle ore 16.30 sarà inaugurata la nuova sede del PCI di Bova Marina sita in Via Nazionale.

La Sezione comunista, oltre ad essere un luogo di discussione ed elaborazione politica, vuole anche costituire un concreto punto di riferimento al servizio dei cittadini di Bova Marina ed ha l’ambizione di rappresentare un laboratorio politico nel quale discutere ed affrontare i tanti problemi del territorio.

Il PCI si impegna a fornire ai cittadini ogni tipo di supporto e, in tal senso, sarà costituito uno “sportello del cittadino” che, avvalendosi della collaborazione di validi professionisti, offrirà un servizio di consulenza e informazione su tutta una serie di problematiche che investono la collettività, a partire, per esempio, dalla questione delle tasse e dei tributi comunali.

Insomma, il PCI si propone di tornare ad essere una realtà tangibile ed utile per Bova Marina e per tutta l’area grecanica.

Pertanto, la manifestazione inaugurale si svolgerà presso i locali della Sezione bovese siti in Via Nazionale e poi, a seguire, si terrà una conferenza stampa presso il locale By3, sito in via Nazionale (adiacente a Piazza Municipio), alla quale, tra gli altri, parteciperanno Lorenzo Fascì, Segretario regionale del PCI, e Michelangelo Tripodi, della Segreteria nazionale del PCI.

Print Friendly


<< >>


<< >>