Home / CITTA / Catanzaro / Trasporti, Cisl Calabria: “Regione lenta e inefficace, solo annunci”

Trasporti, Cisl Calabria: “Regione lenta e inefficace, solo annunci”

“Le azioni politiche – istituzionali del governo regionale, continuano a essere lente e inefficaci per pianificare e innovare il sistema dei trasporti in Calabria. Escluse simboliche e raffazzonate iniziative, la pur dichiarata e condivisa esigenza di procedere verso una radicale riorganizzazione del comparto, è rimasto uno spot mediatico istituzionale”. Lo sostiene, in una nota il segretario regionale della Cisl, Annibale Fiorenza, che aggiunge: “Si continua a sottovalutare il valore del tempo nel dover cogliere e sviluppare un sinergico impegno che, a nostro avviso, è indispensabile per dare avvio alla nuova “Politica dei Trasporti. È tempo di praticare una nuova concezione organizzativa e perseguire scelte di sistema equilibrate e condivise dai vari attori chiamati a generare innovazioni, efficienza e sostenibilità di una rete di servizi adeguata ai bisogni di mobilità locale e territoriale. Rivendichiamo – prosegue – una ‘Programmazione dei Servizi’ che renda i trasporti pubblici fruibili e competitivi sia nei costi e sia nei tempi di percorrenza. Bisogna, da subito, valorizzare gli strumenti idonei per sviluppare e condividere i contenuti e le finalità del nuovo ‘Sistema integrato delle infrastrutture e dei servizi’ con l’esigibilità di una piena ‘Integrazione vettoriale, oraria e tariffaria’. Questo – si legge ancora nella nota – è l’obiettivo sul quale ci sentiamo impegnati per costruire un pezzo di futuro economico e sociale in grado di sostenere la competitività della Calabria nel ‘Sistema Paese’”.
“In quest’ottica siamo preoccupati anche per i ritardi sulla piena operatività dell’Autorità Regionale e dell’Agenzia Regionale Reti e Mobilità e di tutto ciò che a esse è demandato dall’articolo 13 della legge 35/2016. La nostra non è una preoccupazione sul modello di gestione delineato dalla legge istitutiva ma, soprattutto, sulle negative conseguenze che questi ritardi, stanno generando in termini di programmazione, di competitività e sostenibilità del comparto. Aspetti e contenuti che, se ritardati nel tempo, oltre a mantenere una condizione d’inefficienza e d’insopportabili disagi per gli utenti, si rischiano di vanificare quanto fatto, nell’ultimo quadriennio, per superare il rischio del default finanziario del settore. Il governo regionale – afferma il sindacalista – deve assumere la consapevolezza ed essere da subito consequenziale. Sarebbe imperdonabile che a causa di ritardi istituzionali, il comparto del Tpl, possa subire riduzioni delle risorse economiche provenienti dal ‘Fondo Unico Nazionale’. Noi siamo pronti a condividere gli obiettivi di una pianificazione e di una programmazione che genera efficienza e integrazione vettoriale, entro cui, organicamente risolvere i vari bisogni di mobilità per i cittadini delle aree interne, collinari e marine. Non si migliorano i servizi producendo interventi che comportano soppressioni su un territorio per trasferirle su un altro senza una logica di sistema. La legge di riforma e le dichiarazioni d’intenti per l’innovazione e l’integrazione non hanno, a oggi, prodotto gli effetti auspicati. Come non è pensabile che tali effetti si producano senza un ridisegno dei servizi che non può attuarsi con gli attuali affidamenti parcellizzati e sovrapposti. Occorre – conclude il segretario regionale della Cisl – intervenire sui bacini d’utenza e su di essi, in maniera integrata, sviluppare la programmazione a rete di servizi urbani ed extraurbani e, a seguire, bisognerà indire i bandi di gara per l’assegnazione dei servizi su gomma. Per il vettore ferroviario è opportuno procedere con un affidamento, dei servizi, per un arco temporale congruo che consenta, a Trenitalia Spa o altro gestore, di poter fare i consistenti investimenti sul materiale rotabile. Perché tale processo riformatore non è stato neanche avviato?”.

Leggi qui!

Giornata Regionale della Scuola a Catanzaro

Il Teatro Politeama di Catanzaro ospiterà martedì 13 novembre a partire dalle ore 9:30 la …