Home / CITTA / Vicenda ospedale Praia a Mare: “Dimettiamoci da cittadini, non ci resta altro”

Vicenda ospedale Praia a Mare: “Dimettiamoci da cittadini, non ci resta altro”

Dimettiamoci da cittadini.
Che il Presidio di Praia a Mare sia fuori dalla rete ospedaliera è di una gravità assoluta ed è la dimostrazione concreta che l alto Tirreno non conta nulla.
Siamo abbandonati, senza rappresentanza politica ne sociale, fuori dalle stanze dei poteri dove si decide il futuro non solo della zona ma di noi stessi e dei nostri figli.
Un territorio piegato su se stesso, distratto o interessato ad altro ma di certo incapace a far valere ragioni e prerogative legittime, giuste, di diritto alla vita.
Contiamo poco e quel che è peggio le nostre vite non hanno alcuna rilevanza.
In questo periodo chi ha potuto e saputo fare, ha varcato soglie e chiesto non favorì ma diritti e li ha ottenuti tantè che i posti letti sono stati aumentati dagli uffici del commissario per la sanità di circa mille unità.
Trebisacce e l’alto Jonio hanno riavuto il loro ospedale e ne siamo davvero contenti,
evidentemente noi o chi per noi non ha chiesto nulla, forse perché interessati ad altro o forse perché per niente considerato ed eccoci con un nulla in mano, privi di ogni emergenza ed assistenza che già troppe volte ha causato drammi e tragedie.
Il commissario Scura centra poco ed ha detto chiaramente di aver recepito tutto ciò che gli uffici ministeriali hanno chiesto evidente che da queste parti poco è arrivato.
Siamo quindi anche noi a valere poco o nulla proprio da cittadini e forse non serve neanche più esserlo.
Dimettiamoci da cittadini non ci resta altro

Raffaele Papa

Leggi qui!

Al via il novenario di preparazione alla festa di San Francesco di Paola

Tutto pronto per i festeggiamenti in onore di San Francesco di Paola. Dopo aver offerto …