• Home / CITTA / Amministrative Cosenza, Guerini: “Presta e il Pd insieme devono andare dagli elettori”
    Oliverio e guerini

    Amministrative Cosenza, Guerini: “Presta e il Pd insieme devono andare dagli elettori”

    “Il problema non è Presta che va dal Pd o il Pd che va Presta, ma sono Presta e il Pd che devono andare dagli elettori”. E’ il primo commento del vicesegretario nazionale dem Lorenzo Guerini arrivando a Cosenza dove ha incontrato i vertici e rappresentanti del partito assieme al candidato a sindaco Lucio Presta. Obiettivo? Certamente smorzare le polemiche intorno ad una ipotetica e chiacchierata candidatura calata dall’alto in deroga al consueto uso delle primarie. Guerini ci tiene a ribadire che poi le scelte “sono territoriali”, come a dire che il Pd non c’entra più di tanto.

    In particolare in riferimento alle possibili alleanze “per una grande coalizione che e’ quella che serve in una città come Cosenza”. Anche perche’ – aggiunge – di questi temi sono venuto a parlare. Mentre pronuncia queste parole davanti alla sede del Pd ci sono alcuni esponenti del Pse cosentino che “denunciano la mancanza di democrazia” per non aver fatto le primarie. Il vicesegretario del Pd e’ “soddisfatto per i risultati raggiunti domenica con le primarie in diverse città”. E sul caso Cosenza aggiunge: “Il Partito democratico ha i propri strumenti e le proprie regole e sia a Cosenza che a Crotone farà delle scelte ponderate e finalizzate a rispettare le sue regole”. Ad attendere Guerini, c’erano Nicola Adamo, Enza Bruno Bossio, Ennio Morrone e suo figlio Luca. Tra le ultime file Giacomo Mancini. Prima di iniziare il confronto il segretario cittadino Luigi Guglielmelli fa presente a Guerini che “il Pd a Cosenza e’ unito. Nessun candidato calato dall’alto ma scelta condivisa su Lucio Presta che e’ in campo da anni”. Concetto ribadito dal segretario regionale Ernesto Magorno che cita e saluta i Morrone, Mancini proprio a sottolineare “l’importanza del progetto che qui a Cosenza si deve realizzare”.