• Home / CITTA / Reggio- Stele di Pascoli, l’impegno dell’Oleificio Perrone

    Reggio- Stele di Pascoli, l’impegno dell’Oleificio Perrone

    Caro Direttore,

    in giorni come questi, di enorme difficoltà per la nostra regione, trovare tra i tanti un articolo che parli di giovani, e quindi di speranza, aiuta ad attenuare il senso di frustrazione ed abbandono che percepiamo noi cittadini,  noi giovani, noi imprenditori.

    Arianna e Melania, seppur con modalità “criticabili” ma non condannabili, hanno espresso ed hanno coagulato il senso di responsabilità della società civile, offrendo una risposta, pura ed entusiasta dinanzi all’immobilismo delle istituzione preposte al ripristino della stele di Pascoli.

    Questa lettera, a Lei indirizzata, proviene da parte di una piccola azienda del settore olivicolo della provincia reggina, radicata sul territorio, che vede in Arianna e Melania l’espressione della gioventù, quella bella, quella che senza volerlo fa parlare di arte e salvaguardia nella nostra città, quella in grado di far scaturire un dibattito “costruttivo”, quella che sa prendersi le proprie responsabilità, che attiva la partecipazione, che genera il senso di legame sociale.

    Gia da qualche tempo, la nostra azienda è in contatto con il Comune di Reggio Calabria e l’Associazione Ulysses, impegnata nella tutela del bene comune, per avviare l’intervento di “adozione” dell’area verde che circonda la stele. Il nostro è l’intento, già percorso da altre aziende reggine, di rilanciare l’impegno diretto e attivo a favore della bellezza della nostra città, immersa in un patrimonio ambientale, naturale, artistico, che ha bisogno, non solo di essere riqualificato ma Ri-Amato. Partendo dalla “politica” del saper fare (e non del dire) per sostenere il territorio con proposte piccole ma concrete prendendo ad esempio tutti coloro che, come le due ragazze, vedono e credono nella ricostruzione della nostra città, il futuro dei giovani.

    Ed è per questo, che alla luce di quanto accaduto nei giorni scorsi vorremmo non solo impegnarci nella riqualificazione dell’aiuola ma anche proporre un’azione di recupero condivisa della stele di Pascoli. Vorremmo farlo (e ci permettiamo di chiederlo attraverso la sua testata) con accanto Arianna e Melania. Sotto la guida di esperti. Con l’approvazione e la supervisione della Sopraintendenza. Con l’entusiasmo e la generosità di Melania ed Arianna

     

    Grazie per l’attenzione ed un cordiale saluto.

     

     

    Oleificio Perrone