• Home / CITTA / Altomonte (Cs) – Profumi e sapori per celebrare la ‘Gran festa del pane’

    Altomonte (Cs) – Profumi e sapori per celebrare la ‘Gran festa del pane’

    La IX edizione della Gran Festa del Pane si svolgerà da 5 al 7 giugno nel centro storico di Altomonte (CS) con laboratori sensoriali del gusto, degustazioni, tavole dell’accoglienza, buona e sana alimentazione, fiere ed esposizioni di prodotti tipici e dell’artigianato, mostre, musica, artisti di strada, workshop, tavole rotonde, incontri e tanto altro.
    Il tema portante di questa edizione è IL PANE DELL’ACCOGLIENZA. Non poteva esserci tematica diversa vista la delicata situazione che l’area del Mediterraneo sta affrontando. Il Pane e l’Accoglienza, l’uno essenza dell’altra nel rappresentare l’identità della Calabria e quindi di tutte le sue comunità territoriali.
    Significativa è la frase simbolo scelta per questa edizione (ripresa da un brano di Enzo Bianchi Priore della Comunità di Bose) “IL PANE È SEMPRE NOSTRO, NON È MAI MIO” .In questo breve ma intenso inciso c’è il messaggio che vuole lanciare la manifestazione: se vogliamo costruire un futuro di pace dobbiamo accogliere chi ci chiede aiuto e offrire condivisione e solidarietà.

    Altomonte e la Calabria, attraverso il Pane lanciano un messaggio di Fratellanza a tutto il mondo. Il pane non è solo simbolo di condivisione e accoglienza ma è anche maestro di comportamenti. Infatti i suoi ingredienti: l’acqua, la farina, il sale e il lievito madre, nel loro insieme, fermentano e lievitano creando nuova vita che, se si rinnova impastandola nuovamente, si perpetua nel tempo (il Lievito Madre). Questo è il messaggio che vuole affermare la Gran Festa del Pane di Altomonte: dobbiamo comprendere che il mondo non ci appartiene ma ci viene consegnato dai nostri genitori per proteggerlo, rinnovarlo e dargli nuova vita, così come il lievito madre che si passa da generazione in generazione e da famiglia in  famiglia, per far lievitare il pane di tutti.

    Come ogni anno saranno numerose e diversificate le attività che si svolgeranno nell’ambito della manifestazione, dai forni accesi, alle mostre e convegni. Inoltre, saranno presenti i comuni aderenti alle Città del Pane, alle Città Slow, ai Borghi più Belli D’Italia e ai comuni del Parco del Pollino.
    Questa edizione sarà caratterizzata dall’organizzazione di una interessante Tavola rotonda dal tema “Educazione Alimentare, percorsi partecipati nella Valle del Crati e dell’Esaro” a cura del Gal Valle Crati nella giornata del 5 giugno alle ore 16.30 presso il Museo dell’Alimentazione;  a seguire  sarà presentata la DECO (Denominazione di origine comunale), strumento per la valorizzazione delle produzioni locali:il Pane e i Taralli di Altomonte presso il Museo dell’Alimentazione alle ore 18.30; si svolgeranno Laboratori e degustazioni su Pane, olio e vino su prenotazione durante i tre giorni; apertura mercato dei prodotti tipici a cura della COLDIRETTI che sarà presente per tutte le tre giornate nella Piazza San Francesco;  Tavola rotonda “I Grani antichi, oro del mediterraneo – focus sulla valorizzazione delle risorse agricole identitarie  nella giornata del 6giugno ore 16.30 presso la Sala Razetti; a seguire alle ore 17.30 presentazione del progetto sulla comunità regionale del Grano di Calabria a cura di Slow Food Calabria e presentazione del Laboratorio rurale di Altomonte a cura dell’INEA, UNICAL, Comune di Altomonte;  nella giornata del 7 giungo altro appuntamento interessante  è il focus sul turismo, territorio ed enogastronomia “La Rete dei Borghi più belli d’Italia calabresi come traino per il turismo regionale e a seguire “Panturismo: I borghi e le vie del Pane, una nuova rete per il territorio alle ore 16.00 presso la Sala Razetti; consegna del premio “Buono come il pane” “GOOD ACTION AWARD 2015. Nei tre giorni il Borgo sarà animato da mostre, artisti di strada,  raduno di auto d’epoca, musica e giochi per bambini e sarà allestita la Tavola dell’accoglienza: Pane e companatico.
    La manifestazione si svolgerà come ogni anno nel centro storico di Altomonte, trasformato per l’occasione in una sorta di grande piazza dell’enogastronomia e dell’accoglienza, dove i visitatori saranno guidati dal profumo dei pani appena sfornati alla scoperta degli ingredienti, degli attrezzi, dei cicli e delle tecniche utilizzate nella lavorazione del pane.
    L’Assessore al Turismo e Cultura  Lina Fittipaldi ribadisce, che “anche    quest’anno l’obiettivo  della “Gran Festa del Pane” è quello di rafforzare la  lo sviluppo gastronomico e turistico attraverso la riappropriazione  della nostra identità mediterranea e la sua affermazione”.  Anche l’Assessore alle Attività Produttive Lia Germano, sottolinea “l’importanza di questa manifestazione che rappresenta non solo un momento di aggregazione sociale, ma vetrina dei prodotti tipici del territorio e soprattutto dei prodotti della panificazione”.