• Home / CITTA / Omicidio nel reggino, 33enne ucciso trovato dal fratello: colpo fatale alla nuca (FOTO)
    Omicidio Bivongi Daniele Campanella

    Omicidio nel reggino, 33enne ucciso trovato dal fratello: colpo fatale alla nuca (FOTO)

    Omicidio in contrada Grappidà di Bivongi, in provincia di Reggio Calabria. Un uomo, Daniele Campanella, 33 anni, è stato ritrovato nella sua casa di campagna privo di vita ucciso dai colpi di un fucile (Leggi la notizia). Il colpo fatale, secondo la ricostruzione degli investigatori ed i primi esami autoptici, sarebbe stato quello che ha raggiunto la vittima alla nuca. Sul posto i carabinieri che hanno accertato l’omicidio e indagano sul modus operandi e il movente. L’uomo da qualche tempo aveva trasferito la sua residenza a Bivongi anche se viveva a Pozzano con la convivente, dalla quale aveva avuto 3 figli. Proprio la convivente ieri sera aveva allertato la madre ed il fratello della vittima perché Campanella non era tornato a casa.
    Questa mattina a ritrovarlo senza vita è stato il fratello che ha avvisato i carabinieri. Non si conoscono ancora i dettagli, ma pare che da un primo esame autoptico, l’uomo sia stato ucciso ieri nel tardo pomeriggio. Pare che la vittima non avesse precedenti di polizia rilevanti, né legami con la ‘ndrangheta, per questo motivo si pensa sia plausibile un movente vendicativo maturato o in ambito privato oppure sul lavoro. Campanella, infatti, nella sua masseria di Bivongi, allevava ovini e cavalli. Proprio qualche tempo fa, gli stessi carabinieri avevano dovuto provvedere a sopprimere alcuni suoi capi risultati infetti. La vittima, inoltre, commerciava legna da ardere. Le indagini sono condotte dal Gruppo di Locri.

    (Clara Varano)

    Omicidio Bivongi Daniele Campanella Omicidio Bivongi Daniele Campanella