• Home / CITTA / Catanzaro / Arrestato l’imprenditore Franco Perri, chiese la gambizzazione del fratello
    Francesco Perri

    Arrestato l’imprenditore Franco Perri, chiese la gambizzazione del fratello

    Tra gli arrestati nell’ambito dell’operazione che ha sgominato le cosche del lametino c’è anche il noto imprenditore Franco Perri, titolare del centro commerciale ”I due mari” di Lamezia Terme e dirigente di primo piano della Vigor Lamezia. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, Perri avrebbe acquisito un ruolo organico alla cosca Iannazzo. Il 10 marzo del 2003 era stato ucciso Antonio Perri, il padre dell’imprenditore. Secondo gli inquirenti, in un’occasione, l’imprenditore Franco Perri chiese alla cosca di gambizzare suo fratello Marcello per motivi di carattere economico.

    Le indagini, condotte dalla Squadra Mobile di Catanzaro e coordinate dalla locale Procura Distrettuale Antimafia, sviluppate con meticolosa attività di riscontro delle diverse dichiarazioni di più collaboratori di giustizia, ma anche dall’imponente attivazione di servizi tecnici, hanno permesso di ricostruire anche la vicenda che aveva portato alla sottrazione della bara dell’imprenditore Antonio Perri, ucciso nel 2003, da elementi della cosca Torcasio e le vicende connesse con riunioni di ‘ndrangheta che avevano coinvolto anche ‘ndrine della provincia di Reggio Calabria intervenute per mediare la guerra di mafia che si stava scatenando tra i gruppi contrapposti dei Iannazzo con i Torcasio-Gualtieri.

    Francesco Perri
    Francesco Perri