• Home / CITTA / Catanzaro / ‘Ndrangheta – Arresti cosche Iannazzo e Cannizzaro-Daponte: NOMI E FOTO
    Arresti Catanzaro cosca Iannazzo

    ‘Ndrangheta – Arresti cosche Iannazzo e Cannizzaro-Daponte: NOMI E FOTO

    “Lamezia è libera dal giogo criminale delle cosche di ‘ndrangheta”. Il procuratore della Dda di Catanzaro, Vincenzo Lombardo, commenta così l’odierna operazione coordinata dal suo Distretto sulla piana di Lamezia Terme e che ha portato a sgominare i clan Iannazzo, Cannizzaro e Daponte. Nella misura cautelare a firma di Domenico Commodaro, vengono contestati agli indagati, a vario titolo, oltre alla fattispecie dell’associazione a delinquere di stampo mafioso, i reati fine di omicidio con riferimento specifico all’uccisione avvenuta a Lamezia Terme il 23 maggio2003, di Antonio Torcasio, reggente all’epoca dell’omonima cosca, a quella di Vincenzo Torcasio ed al contestuale tentato omicidio di Vincenzo Curcio, avvenuto a Falerna entrambi esponenti della cosca Cerra-Torcasio-Gualtieri.

    In manette sono finite 45 persone, tra cui imprenditori della zona, ma anche trasferitisi in altri parti d’Italia, come Saverio De Martino, arresti tutti avvenuti tra esponenti di spicco delle consorterie Iannazzo e Cannizzaro-Daponte attive nel comprensorio di Lamezia Terme nell’ambito dell’operazione denominata “Andromeda”.
    Le attività investigative, coordinate dalla Procura Distrettuale Antimafia di Catanzaro, hanno permesso di accertare la responsabilità degli indagati di numerosi episodi estorsivi a carico di imprenditori.
    In particolare è stato accertato l’accordo, formalizzato attraverso veri e propri “summit mafiosi”, tra la cosca Iannazzo e quella Giampà, risultati essere una sorta di braccio armato dei primi, di spartizione dei proventi del racket, secondo un collaudato sistema operativo.
    Vengono, inoltre, contestati omicidi legati alla guerra di mafia che ha insanguinato, anche recentemente, Lamezia Terme.
    Arrestati anche il noto imprenditore del settore della grande distribuzione alimentare Claudio Scardamaglia, ritenuto organico del clan mafioso, agli arresti domiciliari.

    “Una operazione del genere – ha sottolineato Renato Cortese, direttore del Servizio centrale operativo (Sco) – è estremamente importante perché si va a toccare un tessuto come quello di Lamezia che è il polmone commerciale di Catanzaro, ma anche perché il territorio è soggiogato dalla criminalità e liberare spazi democratici invasi dai prepotenti è un segnale che arriva diritto alla popolazione che ora può reagire. Da oggi non c’è più l’alibi per dire ‘lo Stato non c’è'”.

    La complessa attività di esecuzione portata a termine dalla Polizia di Stato di Catanzaro, ha comportato l’impiego massivo di circa 400 uomini sul territorio, oltre che regionale, anche delle regioni del Nord Italia.
    Sono stati impiegati, per la cattura degli indagati, oltre che i Reparti Prevenzione Crimine della Calabria e della Basilicata, anche numerose unità delle Squadre Mobili di Alessandria, Cosenza, Crotone, Messina, Perugia, Potenza, Reggio Calabria, Salerno, Siracusa e Vibo Valentia, nonché unità cinofile della Questura di Vibo Valentia e del Reparto Volo di Reggio Calabria, che sono stati di supporto operativo, disposto dalla Direzione Centrale Anticrimine e dal Servizio Centrale Operativo di Roma.
    Alcuni degli indagati sono stati tratti in arresto in provincia di Alessandria dove da tempo si erano trasferiti.

    I NOMI DEGLI ARRESTATI:
    – Vincenzino Iannazzo
    -Francesco Iannazzo
    -Antonio Davoli
    -Antonio Provenzano
    -Pietro Iannazzo
    -Giovannino Iannazzo
    -Antonio Iannazzo
    -Emanuele Iannazzo
    -Peppino Buffone
    -Adriano Sesto
    -Bruno Gagliardi
    -Alfredo Gagliardi
    -Francesco Costantino Mascaro
    -Francesco Perri
    -Gennaro Pulice
    -Domenico Cannizzaro
    -Mario Chieffallo
    -Antonio Chieffallo
    -Vincenzo Torcasio
    -Peppino Daponte
    -Peppino Marrazzo
    -Pasquale Lupia
    -Antonio Liparota
    -Vincenzino Lo Scavo
    -Francesco Salvatore Pontieri
    -Domenico Antonio Cannizzaro
    -Angelo Anzalone
    -Gino Giovanni Daponte
    -Santo Iannazzo (Arresti domiciliari)
    -Gregorio Scalise (Arresti domiciliari)
    -Rocco Tavella (Arresti domiciliari)
    -Mariantonia Santoro (Arresti domiciliari)
    -Vasyl Koval (Arresti domiciliari)
    -Vincenzo Bonaddio (Arresti domiciliari)
    -Antonio Muraca (Arresti domiciliari)
    -Vincenzo Giampà (Arresti domiciliari)
    -Nathalie Angele Zingraff
    -Antonello Caruso
    -Alessandro Provenzano
    -Angelo Provenzano
    -Giuseppe Cavaliere
    -Claudio Scardamaglia (Arresti domiciliari)
    -Raffaele Caparello (Obbligo di dimora)
    -Nadia Jannante (Obbligo di dimora)
    -Saverio De Martino
    fotoarrestatiandromeda fotoarrestatiandromedaok fotoarrestatiandromeda2