• Home / CITTA / Catanzaro / Lamezia – Serata musicale d’eccezione a Palazzo Nicotera con Quartetto Roberto Prosseda
    Roberto Prosseda

    Lamezia – Serata musicale d’eccezione a Palazzo Nicotera con Quartetto Roberto Prosseda

    Domenica 10 maggio 2015 presso il Palazzo Nicotera, ama Calabria organizza un concerto di musica da camera d’eccezione con la presenza di 4 artisti di fama internazionale: il pianista Roberto Prosseda, il violinista Gabriele Pieranunzi, il violista Francesco Fiore e il violoncellista Luigi Puxeddu.
    Roberto Prosseda è uno dei più attivi pianisti italiani. Ha guadagnato una notorietà internazionale in seguito alle sue incisioni Decca dedicate a musiche inedite di Felix Mendelssohn, tra cui quella con il Concerto in mi minore con Riccardo Chailly e la Gewandhaus Orchester. Nel 2013 ha completato la prima integrale completa della musica pianistica di Mendelssohn. 
Ha suonato come solista con la London Philharmonic, la Gewandhaus Orchester, la Filarmonica della Scala, l’Orchestra Santa Cecilia di Roma, la New Japan Philharmonic, la Royal Liverpool Philharmonic, la Moscow State Philharmonic, la Bruxelles Philharmonic, e ha tenuto concerti alla Wigmore Hall di Londra, alla Philharmonie di Berlino, al Gewandhaus di Lipsia, al Teatro alla Scala di Milano.
 Dodici sue incisioni sono state incluse nei cofanetti “Piano Gold” e “Classic Gold” della Deutsche Grammophon (2010).

 Gabriele Pieranunzi si è presto imposto, attraverso l’affermazione in importanti competizioni internazionali (Paganini di Genova,Tibor Varga di Sion, Ludwig Spohr di Friburgo,etc) come uno dei piu interessanti e sensibili violinisti della sua generazione. Si esibisce regolarmente come solista e camerista nelle piu importanti stagioni concertistiche italiene ed estere: City of Brirmingham Simphony Orchestra, Malmoe Sympohny, Franz Liszt Chamber Orchestra, Teatro Coliseum di Buenos Aires, Wigmore Hall di Londra, Herculeesaal di Monaco di Baviera, Opera City Hall di Tokyo, Settimane Musicali di Stresa, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica Verdi di Milano. Di rilievo la recente pubblicazione per Concerto Classics del concerto per violino e fiati di K. Weill sotto la direzione di Jeffrey Tate e l’orchestra del Teatro San Carlo di Napoli.  Francesco Fiore ha compiuto i suoi studi con i Maestri Lina Lama e Massimo Paris, perfezionandosi successivamente con Bruno Giuranna presso la fondazione Stauffer di Cremona. Giovanissimo, ha intrapreso l’attivita professionale divenendo nel 1990 prima viola dell’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma. Di pari passo iniziava una fortunata carriera cameristica collaborando con musicisti quali Accardo, Ughi, Belkin, Amoyal, Giuranna, Canino, Filippini, Petracchi, Campanella, Kontarsky, De Fusco ed altri, divenendo cosi ospite regolare delle piu importanti associazioni concertistiche italiane.
    Luigi Puxeddu ha studiato sotto la guida di Luca Simoncini, Franco Rossi, Amedeo Baldovino, Mario Brunello, Antonio Janigro e David Geringas. Dopo aver vinto importanti premi (Vittorio Veneto, Viotti di Vercelli, Milano Ami) ha intrapreso una brillante carriera che lo ha portato a suonare nelle più importanti sale del mondo (Teatro alla Scala, Salle Pleyel di Parigi, Mozarteum di Salisburgo, Lincoln Center di New York, Vienna Musikverein, Suntory Hall di Tokio, ecc.). Si è esibito da solista – incidendo anche per la Rai e la Orf – e come primo violoncello delle più importanti orchestre sinfoniche italiane tra cui Teatro alla Scala di Milano e Teatro La Fenice di Venezia, diretto da illustri Direttori tra cui Barenboim, Chailly, Oren, Maazel, Bychkov, Dudamel ecc.. Ha inciso per Amadeus, Rca, Erato, Frequenz, Hyperion, Tactus, Dad Records E Brilliant. Il cofanetto delle ventisei sonate milanesi per violoncello e basso di Luigi Boccherini per la Brilliant (unica incisione completa) è stato scelto da Angelo Foletto come disco del mese di Suonare News, segnalato con 5 Diapason in Francia e ottimamente recensito in American Record Guide e Classical Voice. Insegna violoncello al Conservatorio di Rovigo.
    Il programma, dedicato a Felix Bartholdy Mendelssohn autore che gli artisti incidono in esclusiva per la celebre etichetta internazionale Decca, comprende il Trio in do min. Mwv Q3 per violino, viola, pianoforte e i Quartetto per pianoforte e archi in fa min. n.2 op.2  e n.3 in si min. op.3.