• Home / CITTA / Aumenta l’abbonamento per il trasporto. Studenti protestano nel cosentino
    Protesta contro rincaro trasporti nel cosentino

    Aumenta l’abbonamento per il trasporto. Studenti protestano nel cosentino

    “Per noi un diritto, per voi un dovere”, “#conquesticostimeglioapiedi”, sono solo alcuni degli slogan che gli studenti di Rossano, hanno urlato in piazza oggi protestando contro il rincaro dei costi dell’abbonamento al trasporto pubblico locale. Un corteo di studenti pendolari ha sfilato per le vie principali di Rossano.

    Ogni famiglia paga 120 euro mensili pro capite, cifra che lievita di altri 40 euro se lo studente frequenta il liceo classico, nel centro storico della città. Gli studenti chiedono al presidente della Regione, Mario Oliverio, la riduzione dei costi degli abbonamenti e l’indizione di nuove gare per il servizio. “Come si può anche solo lontanamente pensare – spiegano alcuni ragazzi presenti alla manifestazione – che la Calabria possa uscire dalla crisi socioeconomica in cui versa se si impedisce a noi giovani, che dovremmo essere linfa vitale per questa regione, di studiare serenamente? Oliverio prenda atto del problema e venga a risponderci su questo. Lo aspettiamo, qualunque sia la sede che sceglierà…”