• Home / CITTA / Cosenza – Arrestato latitante Lamanna, il terzo coinvolto in omicidio Bruni
    Questura Cosenza

    Cosenza – Arrestato latitante Lamanna, il terzo coinvolto in omicidio Bruni

    di Clara Varano – Finisce in manette anche l’ultimo dei responsabili dell’omicidio del boss di Cosenza Luca Bruni, scomparso il 3 genaio del 2012, subito dopo essere uscito di prigione. Il 18 marzo scorso, la Dda di Catanzaro, aveva arrestato due dei colpevoli di questo delitto, Maurizio Rango e Franco Abbruzzese (Approfondisci qui), restava solo lui Daniele Lamanna, 40 anni, indicato dai collaboratori di giustizia come la terza persona coinvolta nel caso di lupara bianca che poi si tradusse nell’omicidio Bruni. Secondo gli inquirenti Lamanna avrebbe occultato il cadavere di Bruni nel posto dove poi fu ritrovato qualche anno dopo.

    Il movente dell’omicidio la vecchia storia del controllo del territorio. Il clan degli zingari, infatti, dopo l’arresto degli esponenti della cosca Bruni erano riusciti a prendere potere a Cosenza e dintorni, ma dopo la scarcerazione, Bruni pretendeva, secondo quanto ricostruito dagli investigatori, di tornare a fare da padrone nel territorio bruzio. Non gli è stato concesso.

    Lamanna è stato arrestato poche ore fa, alle 20.00, dalla Squadra mobile di Cosenza. Era latitante da Novembre scorso ed è accusato, oltre che dell’omicidio di Luca Bruni, anche di associazione a delinquere di stampo mafioso. A coordinare l’inchiesta il procuratore aggiunto Vincenzo Lubero ed il sostituto Pierpaolo Bruni. Domani si conosceranno maggiori dettagli sull’operazione che ha portato in carcere un pericoloso latitante.