• Home / CITTA / Rossano (Cs) – Al via “Progetto teatro” nelle scuole e la nascita di ‘Co-Ro’

    Rossano (Cs) – Al via “Progetto teatro” nelle scuole e la nascita di ‘Co-Ro’

    Inverno fitto di impegni per l’associazione Teatrale e Culturale Con-Tatto. Come consuetudine, buona parte degli appuntamenti del gruppo avverranno all’interno delle scuole, con l’intento di partire dagli studenti per consolidare, grazie al supporto degli istituti scolastici, l’unione territoriale tra le città di Rossano e Corigliano.  Proprio in tale ottica si inserisce il “Progetto teatro”. L’idea, che di recente ha  preso il via ufficialmente , trova la sua adesione in alcuni istituti scolastici dell’area urbana Rossano – Corigliano. In particolare nei trienni del liceo scientifico “Fortunato Bruno” e del liceo classico “Giovanni Colosimo” di Corigliano e nei licei Scientifico  di Rossano e classico San Nilo di Rossano.
    Il “Progetto teatro” prevede, nel dettaglio, la realizzazione di una rappresentazione teatrale dove gli studenti verranno coinvolti a 360 gradi e in ogni aspetto dello spettacolo, con incarichi e responsabilità diversi.  «Attraverso questa iniziativa – ha spiegato Francesco Caligiuri, presidente di Con-Tatto – non ci limiteremo solo a far conoscere agli studenti l’affascinante atmosfera del teatro. Sarebbe troppo riduttivo. Mediante “Progetto teatro” i ragazzi diventano promotori  di un messaggio sociale molto importante, ossia la valorizzazione della figura femminile. I ragazzi si cimenteranno in un lavoro di  gruppo, nel rispetto delle regole e dei tempi. Cercheremo inoltre  di rendere gli adolescenti protagonisti anche nell’assumersi incarichi e compiti». Un lavoro laborioso quindi, che coinvolgerà gli allievi in tutte le fasi del lavoro teatrale, dalla realizzazione del testo, passando per la sceneggiatura e la regia, fino ad arrivare alla realizzazione delle scene, alla scelta dei costumi, senza tralasciare, ovviamente, la fase finale: la recitazione e l’interpretazione del testo.
    «Sono orgoglioso – ha evidenziato Caligiuri – del fatto che, anche  in questo anno scolastico, il professore Pietro Antonio Maradei e la professoressa Adriana Grispo (il primo, dirigente scolastico dei licei di Corigliano; la seconda dei licei rossanesi) abbiano riconfermato la loro fiducia nei confronti di Con-Tatto, accogliendo i nostri progetti e inserendoli nel Piano dell’offerta formativa dei loro istituti. Questo per noi è motivo di crescita e come sempre faremo del nostro meglio per non deludere le aspettative. Ringrazio inoltre – ha proseguito il presidente di Con-Tatto – i media partner I&C  e Cometa Radio, e i docenti  referenti del progetto: la professoressa Diamante Bruno per il liceo scientifico di Corigliano, la professoressa Rossella Librandi del liceo classico di Corigliano, la professoressa Cecilia Martino e il professor  Gianfrancesco  Sapia per il liceo scientifico di Rossano ,  la professoressa Nunzia Rizzello del liceo classico S. Nilo di Rossano. Ringrazio inoltre la professoressa Nuccia Benvenuto, autrice del testo teatrale del liceo scientifico di Corigliano e il professor Salvatore Martino, che continua a prodigarsi per la crescita culturale dei suoi allievi».
    Ma gli impegni di Con-Tatto non si fermano qui. L’associazione teatrale e culturale è, infatti, ideatore del coordinamento  “Co-Ro”, un coordinamento di associazioni e cooperative dell’area urbana Rossano e Corigliano. L’intento, in questo caso, è quello di unire le realtà più attente al sociale delle due città, al fine di realizzare dei progetti utili (dal punto di vista umano e culturale) per il territorio dell’area urbana. «Co-Ro vuole essere un ulteriore strumento    – ha chiosato Caligiuri – al servizio delle istituzioni e di tutti coloro che vedono nella fusione una opportunità di crescita per il territorio. L’aver fatto rete concretamente, e non più in modo sporadico come avveniva in passato, con le associazioni e le cooperative che hanno aderito al coordinamento ci ha reso consapevoli di due cose: tutti hanno bisogno di tutti e tutti non possono fare tutto. Ecco perché sosteniamo i “grandi” nei grandi spazi e dai “grandi” ci aspettiamo che sostengano noi giovani nella creazione di spazi nuovi. Vogliamo dimostrare  – ha concluso il presidente di Con-Tatto – che il mondo dell’associazionismo, grazie a una certa unità di intenti, riesce a realizzare dei progetti in grado di migliorare le condizioni di vita, da un punto di vista culturale prima ancora che economico, della cittadinanza, soprattutto delle fasce più deboli».
    Il coordinamento “Co-Ro” è stato presentato a dicembre, presso l’Auditorium “Alessandro Amarelli”, alla presenza di cittadini, associazioni e rappresentanti istituzionali. Le personalità presenti (tra i tanti, segnaliamo il presidente del civico consesso di Rossano Vincenzo Scarcello, il vice sindaco di Corigliano Francesco Paolo Oranges, l’assessore alle politiche sociali Marisa Chiurco, Don Pino De Simone in rappresentanza dell’Arcidiocesi Rossano-Cariati, il Preside prof. Giovanni Sapia, direttore dell’università popolare “Ida Montalti-Sapia”, il cav. Pier Emilio Acri giornalista e scrittore, Fortunato Amarelli, amministratore delegato della storica azienda di liquirizia) hanno elogiato l’iniziativa, sottolineando anche la caparbietà dei membri di Con-Tatto, in particolare del suo presidente, nel voler mettere in pratica un’idea ambiziosa, coinvolgendo molte realtà presenti sul territorio. Al progetto “Co-Ro”, oltre a “Con-tatto” hanno aderito, in questa prima fase, le associazioni e le cooperative  rossanesi: Roscianum (presidente Mario Massoni), Cria (presidente  Antonella Milito), Pro Loco Rossano “La Bizantina” (presidente Federico Smurra) l’Unione Italiana Ciechi delegazione di Rossano (nella persona di  Antonella Cruceli) il “Sorriso” (presidente Marilena Prezzo) e la cooperativa  “I Figli della Luna” (presidente Lorenzo Notaristefano). Per  Corigliano: associazione “Azzurra” (presidente Antonio Gallina) A.G.S.S. (Associazione Giovanile Salesiana di Solidarietà presidente Carmela Malfarà), associazione Michea onlus (presidente Anna Bonifiglio), il CIF (Centro Italiano Femminile presidente Anna Di Vincenzo) e la cooperativa Nuove Strade  (presidente Marco De Biase).