• Home / CITTA / Bronzi di Riace all’Expo 2015: Franceschini nomina Commissione scientifica

    Bronzi di Riace all’Expo 2015: Franceschini nomina Commissione scientifica

    La querelle sulla presenza dei Bronzi di Riace all’Expo affidata ad una commissione scientifica appositamente creata.
    Il ministro Dario Franceschini ha istituito la commissione scientifica incaricata di verificare la trasportabilità dei Brozi di Riace del museo archeologico nazionale di Reggio Calabria, dopo la richiesta di prestito arrivata dalla Regione Lombardia per l’Expo. Lo rende noto il ministero di Beni culturali e Turismo precisando che ai tecnici è stato chiesto di concludere i loro lavori entro la metà di ottobre. La commissione, sottolineano dal ministero, è stata investita di competenza “esclusivamente scientifica” e ha il compito di stabilire “se, ed eventualmente a quali condizioni, le statue siano trasportabili senza pregiudizio alcuno per la loro integrità e conservazione”. Presieduta da Giuliano Volpe, ordinario di archeologia all’Università di Foggia, dovrà fornire alle autorità competenti (in primis la Soprintendenza per i beni archeologici della Calabria) un parere utile ad esprimere il parere definitivo sulla possibilità di un eventuale spostamento in occasione dell’Expo Universale di Milano.

    La Commissione scintifica sarà composta da Simonetta Bonomi, soprintendente per i beni archeologici della Calabria, Gisella Capponi, direttrice dell’Istituto Superiore per la conservazione e il restauro, Gerardo De Canio, responsabile del laboratorio dell’unità tecnica “Tecnologia dei materiali” dell’ENEA, Stefano De Caro, direttore dell’ICCROM, Daniele Malfitata, direttore dell’Istituto per i beni archeologici e monumentali del CNR, e Bruno Zanardi, associato di teoria e tecnica del restauro presso l’Università di Urbino.